La Merkel scatena i giornali contro l’Italia: «Hanno un governo di incapaci»

venerdì 14 Dicembre 12:41 - di Federica Argento

“Dilettanten in Rom”. Nonostante il governo italiano abbia alla fine mediato sul rapporto deficit/Pil – accettando una sorta di tregua con Bruxelles – che prevede una manovra al 2,04 per cento,  i tedeschi ci insultano ugualmente. Non va bene neanche così. Per il Frankfurter Allgemeine Zeitung il nostro esecutivo è composto da «dilettanti allo sbaraglio». E’ la prova provata dell’ipocrisia dell’Europa, se ce ne fosse ancora bisogno. Quando il governo gialloverde non retrocedeva di un millimetro dalla sua manovra, la Merkel ci dava degli «irresponsabili», ci considerava il pericolo pubblico numero uno per la stabilità dell’Europa. Derisioni, battute al veleno. Ora che un accordo viene trovato, la Merkel scatena i media contro il nostro governo, acusato, di fatto, di essere composto da incapaci. CHe latro può voler dire «dilettanti allo sbaraglio», in fondo?. Che stia prevalendo – e non da ora- una critica pregiudiziale è cosa lampante. Siamo all’insulto libero. La Merkel ci insulta, i media tedeschi continuano a farsi beffa di noi,  come si legge sul Frankfurter Allgemeine Zeitung: «in Italia la classe politica ha un problema fondamentale: pur mossa da buone intenzioni nell’ elaborazione dei provvedimenti, li attua male».

Frankfurter Allgemeine Zeitung: Italia verso la recessione

I maestrini in cattedra che fingono di non sapere che in Europa valgano due pesi e due misure – per la Francia e per l’Italia- infieriscono dando giudizi politici su un governo eletto  da un altro Paese e ingenerando paure sulla salute economica dell’Italia. «La strada lastricata di buone intenzioni intrapresa da un governo formato da dilettanti sta conducendo il Paese verso la recessione». Sono parole gravissime che testimoniano che il duello con l’Europa è ancora aperto, e non per colpa dell’Italia.

Tobias Piller, ancora lui

Viene da ridere, poi, quando ci accorgiamo che a firmare questo articolo è quel Tobias Piller, il corrispondente coccolato in tutti i talk show quando si tratta di fare autolesionismo in tv contro noi stessi, contro i nostri stessi interessi.  Una sorta di “luogotenente” della Merkel in Italia. Tobias viene spesso invitato per fare il “controcanto” alle iniziative del governo. E’ da quando è arrivato nella penisola che Tobias ci prende a legnate sotto lo sguardo compiaciuto dei nostri anchor-man. Il Corriere lo definiva “cater Piller della Frankfurter”. Lui è capace solo di parlare male di tutti: lo faceva con Prodi, con Berlusconi, con Grillo, con Monti, letta, Renzi e ora. Il suo motto è «L’Italia non è affidabile». «L’Italia si avvicina all’abisso». «Italia vergogna». Che credibilità possa avere, i tedeschi e la Merkel ce lo dovranno spiegare. Che credibilità abbia l’Europa, lo stiamo verificando da noi.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alessandro Caroli 17 Dicembre 2018

    Il bue che dà del cornuto all’asino.

  • Piero_Ver 16 Dicembre 2018

    Dispiace essere sbeffeggiati dai medfia tedeschi, e ancor peggio scontrarsi con una Europa burocratica e spesso inaccettabile, ma che oggi il nostro governo sia sostanzialmente formato da incapaci è un fatto indiscutibile denunciato anche dalla maggior rparte dei nostri commentatori politici. Dunque puerile offendersi, saggio agire per avere un governo responsabile ed efficiente. Ma è possibile ?

  • Laura 15 Dicembre 2018

    Premesso che siamo già bravissimi a farci male da soli perché abbiamo l’abitudine, pur di parlare male degli avversari politici, di ipercriticarci da soli, offrendo agli stranieri degli assist incredibili per parlare male di noi, vorrei capire la motivazione per cui costui sta in Italia se ci disprezza tanto. Che sia un po’ microcefalo?

  • MGRMODA di Mauro garlaschelli 15 Dicembre 2018

    …USCITAITALIA…ORA!!!…

  • giuseppe abbruzzese 15 Dicembre 2018

    Non é cosí come volete farcela ingoiare voi.
    Abbiamo un Ministro del Lavoro e Sviluppo Economico che non sa e non puó comprendere cosa significa LAVORO figuriamoci poi di sviluppo economico. Chi di voi della redazione é in grado di contraddire ció che ho asserito ? Salvini a parte qualche buona idea, ha ripetuto inizialmente piú volte di non sapere cosa fosse lo SPREAD e se ne infischiava altemente.oppure lo avrebbe ingoiato a COLAZIONE. Lo stesso ha ribadito che i vaccini servono a nulla o quasi. Nella propaganda elettorale diceva di iniziare subito col rimpatrio di alcune di migliaia di “clandestini” al mese: quanti sono i clandestini sono stati rimpatriati ? Io. a 62 anni mi sentivo come un leone a piene forze e conosco tante donne, che alla stessa etá sono talmente in gamba in ogni senso, da stupire chiunque non volesse prendere atto. In redazione ne avrete sicuramente. Sono da mandare in discarica per caso : Per Salvini si. Ecco cosa dicono tedeschi e tutti i popoli nordici. Ma queste cose voi le sapete, quindi se ci viene ricordato qualcosa dobbiamo essere grati e non offesi.

  • Dens Clavio 15 Dicembre 2018

    Che i ns governanti si siano dimostrati dilettanti allo sbaraglio è dimostrato dall’accordo raggiunto sul deficit dopo che alla Francia è stato concesso il 3,4%

  • Lisetta 15 Dicembre 2018

    É inutile che la Germania cerchi di parlare male dell’Italia. Non sono riusciti a conquistarci con la seconda guerra mondiale e ora cecano di farlo con l’Europa, usando due pesi e due misure. Stanno facendo il gioco di chi vuole che l’Italia segua le orme dell’Inghilterra e abbandoni questa Europa. Dovrebbero vergognarsi e pagare quello che gli abbiamo abbuonato quando l’Europa é stata costruita con l’aiuto di Parodi che ci ha svenduto.

  • 15 Dicembre 2018

    E’ ora di finirla di subire sempre i dicktat e gli sproloqui dei tanti fancazzisti che si prendono continuamente il diritto di criticare tutto ciò che riguarda l’Italia.
    Bisogna che i nostri attuali governanti si impuntano e ne dicano,nelle opportune sedi,di cotte e di crude contro coloro che remano contro l’Italia.

  • giovanni vuolo 15 Dicembre 2018

    MI DISPIACE AMMETTERLO, MA STAVOLTA LA MERKEL HA RAGIONE. I CINQUE STELLE STANNO TRASCINANDO SALVINI SUL FONDO DEGLI ABISSI IN UN ABBRACCIO MORTALE. LA MANOVRA FINANZIARIA E’ UN PERFETTO ESEMPIO DI COME SI POSSA FAR FALLIRE UNA NAZIONE IN POCHI MESI. IL REDDITO DI CITTADINANZA E LA QUOTA CENTO SCOMPARIRANNO BEN PRESTO, PERCHE’ L’INPS NON POTRA’ PAGAR NEMMENO LE PENSIONI GIA’ IN CARICO.
    PER PAGARE GLI ONERI, LO STATO HA BISOGNO DI INCASSARE; L’ASSISTENZIALISMO NECESSITA DI MAGGIOR GETTITO. MA QUI SI AVRA’ UNA NETTA INVERSIONE DI TENDENZA: IL GETTITO DIMINUIRA’ PER EFFETTO DELLE IMPRESE CHE SCOMPARIRANNO E NON POTRANNO VERSARE PIU’ CONTRIBUTI, PER EFFETTO DEGLI INVESTITORI STRANIERI CHE SEGUIRANNO QUELLI CHE GIA’ PRUDENTEMENTE SONO SCAPPATI DALL’ITALIA. INSOMMA SARA’ LA CATASTROFE. LA FINANZIARIA GIALLO- VERDE POTREBBE ESSERE REALIZZATA SOLO NELLA CITTA’ DEL SOLE DI TOMMASO CAMPANELLA.

  • FAUSTO 15 Dicembre 2018

    I crucchi dovrebbero ricordare di aver trascinato l’Europa ed il mondo intero nelle due grandi guerre mondiali 14-18 e 39-45 per distruggere l’Inghilterra e la Francia. Ora hanno avuto il coraggio di estromettere l’Inghilterra, complice la Francia, dall’Unione Europea non solo vogliono anche screditarla. I crucchi non sono riusciti a conquistare l’Europa con le armi,ora stanno conquistando l’Europa finanziariamente dimenticando che la rinascita della Germania si è compiuta grazie ai finanziamenti degli Americani e dei paesi europei. Ricordiamoci il trattamento riservato alla Grecia: neanche un euro per i danni di guerra. I crucchi sono sempre stati guerrafondai e lo sono ancora. Questo dovrebbe farci riflettere sull’Europa unita, una balla !!

  • Pasquino Taiocchi 15 Dicembre 2018

    Verissimo! I governi tedeschi che si succedono sono strabici e di volta in volta si prendono queste licenze, mai assopite, perché sono nel loro DNA di essere i capifila dell’Europa. Ma noi li zittiamo, qualche volta. All’attuale Cancelliera è bastato un pugno di voti per fare nuovamente la voce grossa. Poveri diavoli!

  • Cesare Zaccaria 15 Dicembre 2018

    I tedeschi hanno perfettamente ragione, siamo governati da incapaci, da gente che bada solamente alle proprie carriere politiche, i risultato lo dicono, il popolo più ignorante e obeso, il record europeo di disoccupati, 10 milioni di indigenti, il debito pubblico più alto , siamo sommersii dai rifiuti, abbiamo il record di vittime della strada. Auspico che la UE sia più severa con l’Italia.

  • Cristina 15 Dicembre 2018

    E brava la Merkel…. che cosa pretendeva? Dopo i disastri fatti dalla sinistra finché è stata al governo neanche San Gennaro sarebbe in grado di fare miracoli! Ma dia tempo a questo giovane governo: l’impegno è stato dimostrato ( senza la vergognosa sottomissione precedente) , i risultati arriveranno !

  • Carlo 15 Dicembre 2018

    Potrà essere il solito crucco livoroso con gli Italiani traditori e voltagabbana, a me è capitata di sentirla dire, la stessa cosa nel 1985. Questa idea che siamo un paese di furbi, oramai fa parte del nostro DNA. Senza una politica coerente con una visione economica virtuosa, che non è quella di Monti. Saremo trattati sempre come mafiosetti italioti, che ci piaccia o no. E questo governo, pur con Salvini è composto da dilettanti allo sbaraglio, che ci piaccia o no.

  • Giuseppe Forconi 15 Dicembre 2018

    Non riesco a capire come e’ fatta la Merkel, e’ un soggetto dalle 100 facce, stringe la mano a Conte confermando che e’ d’accordo……. poi pugnala alle spalle. Ora anche quest’altro soggetto….. Tobias, non basta il chancho Saviano, la Boldrini, il pannocchia di Renzi, il fico d’india e tanti altri, ma cosa vuole tutta questa gente dell’Italia ? Mi chiedo….?? Ma non saranno forse quei diabolici soggetti che vivono e si foraggiano con le nostre tasse che creano e fomentano malumore tra il pubblico italiano ?
    Mistero dell’Italia e del suo popolo.