Salvini: chiamo Gattuso, tra milanisti ci si intende subito. È un grande…

lunedì 26 novembre 17:40 - di Redazione

Prima lo scontro poi la pace. O meglio un tentativo di fare pace. L’iniziativa la prende il vicepremier Matteo Salvini che, dopo le critiche all’allenatore del Milan, squadra di cui è appassionato tifoso, dice: “Lo chiamo entro mezz’ora e ci mettiamo d’accordo al volo, tra milanisti ci si intende subito. E’ un grande”. Già prima di questo segnale pacificatore, il leader della Lega non aveva lesinato elogi per Gattuso: “Ho immensa stima per Gattuso come calciatore e come allenatore”.

“A volte – ha continuato Salvini – parlo da tifoso e quando ieri l’allenatore della Lazio ha fatto tre cambi con tre uomini freschi e noi non abbiamo fatto neanche un cambio nonostante ci stessero pressando da 20 minuti, ho parlato da tifoso”. “Gattuso – ha aggiunto – è il miglior allenatore che il Milan possa avere, diciamo che con qualche cambio sarebbe finito in modo diverso”.

Su Radio 24 Renzo Rosso, proprietario del Vicenza e sponsor del Milan tramite la sua Diesel, si schiera con l’allenatore criticato: “Voglio bene a Rino e sto con lui e non con chi lo critica, ha fatto bene con le risorse che ha. Se pensate che non ha neanche un padrone…”. Il tecnico rossonero ha intanto commentato le voci di mercato che parlano di un ritorno a gennaio di Ibrahimovic: “Vediamo, io penso che in questo momento dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare. È inutile pensarci ora. Ci sono Leonardo e Maldini che penseranno a queste cose. Io devo far giocare la squadra nel migliore dei modi”.

Commenti
Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica