Libia, clandestini si ammutinano e pretendono: portateci subito in Europa

sabato 17 novembre 14:49 - di

Sinistra, Amnesty e tutti gli amici degli invasori illegali tifano affinché gli ammutinati della nave panamense Nivin in rada a Misurata vengano in Italia. Siamo al punto che i clandestini impongono il loro volere alle nazioni europee e utilizzano le navi come traghetti passeggeri. “Un pericoloso ammutinamento”, dice Ayoub Qasim, portavoce della marina libica, all’agenzia Dpa, definendo così il comportamento dei clandestini – circa 80 – che rifiutano di abbandonare un cargo ormeggiato nelle acque di Misurata. “L’ammutinamento dei migranti può spingere le navi commerciali a evitare interventi di salvataggio (sic) che a volte vengono richiesti a chi si trova vicino alle imbarcazioni dei migranti”, dice Qasim. “Questo ammutinamento è molto pericoloso, può verificarsi contro altre navi, il personale della marina o la guardia costiera”, aggiunge. Mercoledì, 14 dei 94 clandestini “soccorsi” dal cargo hanno accettato di sbarcare a Misurata. Gli altri 80, ancora a bordo, non rinunciano all’idea di raggiungere l’Europa. Il colonnello Tawfik Amohammed, comandante regionale della guardia costiera, ha reso noto che sono in corso trattative. Dalle autorità, riferisce l’agenzia Dpa, filtra ottimismo su una soluzione della vicenda in tempi relativamente brevi. Ovviamente Amnesty International ha chiesto alle autorità libiche, europee e panamensi di assicurare che gli almeno 79 clandestini e rifugiati a bordo di un mercantile fermo nel porto di Misurata non siano costretti a sbarcare per essere portati in un centro di detenzione libico dove rischierebbero – a loro dire – di subire torture e ulteriori violenze. L’8 novembre il mercantile Nivin, battente bandiera panamense, ha “soccorso” nel Mediterraneo centrale un gruppo di clandestini che cercava di raggiungere le coste europee. Secondo quanto afferma Amnesty International, in questa operazione sarebbero state coinvolte le autorità marittime di Italia e Malta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonio 19 novembre 2018

    affondate sta nave.

  • Adelio Bevagna 18 novembre 2018

    portateli nel deserto e lasciateli.

  • Giuseppe Tolu 18 novembre 2018

    Fornire le navi di ganci di traino e tante funi di acciaio, ne potrebbero trainare un bel po’ per volta

  • Giuseppe Forconi 18 novembre 2018

    E voi li lasciate entrare ? Spero che vi sia rimasto un pizzico di sale in zucca. Altrimenti, come dice Claudia, portateli da Junker ma approfittate per metterci anche la Boldrini, Renzi, Gentiloni e chi altro da impiccio.

  • Claudia 17 novembre 2018

    Portateli da junker e lasciateli li

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica