Lavinio, trovato morto un ex operaio. Moglie e figli denutriti e vestiti di stracci

giovedì 15 novembre 11:33 - di Liliana Giobbi

Dramma della disperazione e del degrado a Lavinio. Sporcizia ovunque, una famiglia segregata. Fino alla notizia della morte. Lui era un ex operaio della Fiat in pensione. Aveva 69 anni. È stato trovato senza vita nel giardino della sua abitazione. Una scena che ha lasciato allibiti: era accasciato su un tavolo, circondato da cumuli di rifiuti. La moglie 35enne, non vedendo rincasare il marito, non l’aveva visto e ne aveva denunciato la scomparsa. La tragedia, come detto, è avvenuta a Lavinio, frazione del comune di Anzio. I vigili urbani hanno trovato una situazione che ha dell’incredibile: immondizia ovunque, non solo in giardino ma anche in casa. La donna versava in pessimo stato. Condizioni di degrado inimmaginabili. I quattro figli della coppia – di età compresa tra i 7 e i 9 anni – erano sporchi, denutriti e vestiti di stracci. Dalle indagini è emerso pure che i bambini non andavano neanche a scuola. I ragazzini, visitati da un pediatra, sono risultati in buona salute nonostante la malnutrizione e alcuni problemi cutanei dovuti all’assenza di igiene personale. Sono stati affidati dal Tribunale per i minorenni ad alcune strutture specializzate. La coppia, che viveva in provincia di Torino, si era spostata sul litorale romano di Lavinio per evitare che i servizi sociali togliessero loro i figli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi