Tumori, ecco la “carta identità terapeutica”. Servirà ai pazienti politrattati

giovedì 25 ottobre 14:43 - di Redazione

Anche 10 diversi farmaci da assumere durante la giornata, oppure farmaci e integratori alimentari, oppure ancora medicinali, integratori e anche qualche tisana d’erbe. Che però, potrebbero interagire con il buon funzionamento della terapia oncologica, la più importante per la cura dei tumori. Sono molti i pazienti “politrattati“, cioè in cura non solo per il cancro, ma anche per altre patologie. Per ridurre problemi, costi e terapie inutili o addirittura dannose nasce la “Carta d’identità terapeutica del paziente” con le informazioni relative al metabolismo dei farmaci di una specifica persona che sta combattendo contro il cancro. Uno strumento facilmente consultabile nel quale siano indicati tutti i farmaci che assume il malato, per evitare così interazioni pericolose fra i diversi principi attivi e gli integratori.

Il progetto, tutto italiano, promosso dalla Fmp

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza