Nigeriano aggredisce una cassiera e le stringe il seno con violenza: follia al supermarket

martedì 23 ottobre 15:00 - di Angelica Orlandi

Follia al supermarket. Era quasi l’orario di chiusura del supermercato Panorama di Viale della Repubblica a Treviso quando una dipendente, sabato sera, piangendo, ha chiamato il 113. Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato la donna sotto choc. Poco prima un cittadino straniero, un nigeriano completamente ubriaco, dopo aver terminato il pagamento della spesa, stava prelevando numerosi sacchetti di plastica. Quando la cassiera ha fatto gentilmente notare che i sacchetti erano a pagamento, il nigeriano prima ha risposto con frasi insensate, poi le ha afferrato il seno con violenza, cominciando a stringerlo con una crudeltà ed una violenza inaudite, fino a quando la stessa per l’insopportabile dolore, ha iniziato ad urlare, facendo accorrere i suoi colleghi. Lo straniero ha così lasciato la sventurata cassiera ed scappato verso l’uscita. I poliziotti si sono subito messi all’inseguimento del molestatore, riuscendo a bloccarlo poco distante dall’esercizio commerciale. Dopo una violenta collutazione, gli uomini della volanti sono riusciti a farlo salire in macchina e portarlo in Questura. Dopo gli accertamenti l’uomo è stato arrestato per violenza sessuale e violenza a un pubblico ufficiale. Dopo capotreno, controllori e autisti di autobus anche il mestiere della cassiera sta diventando pericoloso. Siamo all’assurdo.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino1° 23 ottobre 2018

    Chissà quella schifosa ex presidenta tanto irritabile sul tema sesso se torturare e fare danni psicologici irrecuperabili ad una lavoratrice ha qualcosa da dire ! Confesso che se fosse una mia figlia o nipote e sapessi il negraccio libero in giro, mi informerei su chi lo ha messo in libertà e poi, si poi, andrei a far visita al negro !

    • Caesar 23 ottobre 2018

      Concordo con te, io farei allo stesso modo.
      Questi clandestini devono capire che se non rigano dritto posso sparire senza che neesuno mai li reclami.

      • Mario De Dominicis 24 ottobre 2018

        Esatto!

    In evidenza

    contatore di accessi