Fazio, Lucano ospite d’onore. La Lega insorge, ma il sindaco farà lo stesso il suo “comizio”

sabato 20 ottobre 16:30 - di Redazione

Domenica sera, in prima serata su Raiuno, arriva nel salotto di Fabio Fazio, a Che tempo che fa, il sindaco di Riace Mimmo Lucano, uno dei nuovi eroi della sinistra, sotto inchiesta per favoreggiamento di immigrazione clandestina e illecito affidamento dei servizi della raccolta differenziata. Gli arresti domiciliari gli sono stati revocati e così Lucano può liberamente fare i suoi “comizi” sulla principale rete del servizio pubblico.

Uno schiaffo al governo e in particolare alla Lega mal digerito dai parlamentari del Carroccio in commissione Vigilanza che annunciano un’interrogazione sul caso e affermano che la Rai non dovrebbe divulgare modelli distorti: “Nonostante la revoca agli arresti domiciliari, è evidente come Lucano sia accusato di aver violato norme civili, amministrative e penali sull’accoglienza. Chiediamo quindi che Fazio non chiami il sindaco in trasmissione”. Usigrai e Fnsi hanno subito replicato ai leghisti sottolineando che i partiti non possono decidere chi deve essere ospite di una trasmissione. “La soluzione – dicono Usigrai e Fnsi – non è mai cancellare. Ma semmai aumentare le occasioni di ascolto, di confronto e di dibattito. E’ di questo che si nutre la democrazia liberale. Per questo anzi rilanciamo la richiesta alla Rai di mandare in onda la fiction su Riace con Beppe Fiorello, magari accompagnandola con una serata di approfondimento giornalistico per raccontare il modello di accoglienza e le indagini in corso”. La Rai ha poi confermato che Lucano sarà ospite del programma di Fazio. La Rai ha spiegato che è stata fatta una valutazione legale alla luce del dispositivo del tribunale del riesame che l’altro giorno ha revocato gli arresti domiciliari per il sindaco di Riace e i pareri concordano nel dare l’ok a questa partecipazione.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Claudia 21 ottobre 2018

    Visto che pago il canone TV io questo personaggio non ho proprio voglia di vederlo, d’altronde non guardo mai quella trasmissione anche perché non sopporto quel sorrisetto antipatico di Fazio. Però volevo dire visto che danno regolarmente dell’arrogante, del buzzurro al ministro Salvini a questo signore cosa di dovrebbe dire? Arrogante e maleducato come tanti che l’hanno osannato.

  • Giuseppe Forconi 21 ottobre 2018

    Sconfitto Renzi, ora sorge un’altro renzino ????? Naturalmente sempre di sinistra altrimenti come facciamo a sopravvivere ??? Mimmo Lucano di Riace ( poveri bronzi in che mani si trovano ) ora , anzi sicuramente, salira’ alla Camera nel giro di qualche ora e forse finira’ anche al Senato. Vedi la meravigliosa carriera fatta da renzi. Ma possibile che ci deve sempre essere un fungo marcio che viene ad avvelenare la gia’ mortifera situazione ? Colpa questa gente non si fara’ mai giorno.

  • Caesar 20 ottobre 2018

    La RAI servizio pubblico da barzelletta

  • Andrea 20 ottobre 2018

    La Lega è un importante partito italiano in crescita ed evoluzione però non può scegliere il palinsesto di una rete televisiva pubblica o privata che sia.Ultimamente poi va di moda dare spazio a squallidissimi personaggi come per esempio i terroristi ( mi rifiuto di chiamarli ‘ex’) di sinistra o di destra che con libri e comizi cercano di travisare la storia atteggiandosi a vittime o a incompresi.Il sindaco di Riace verrà giudicato per il suo operato e pagherà il dovuto ma non mi risulta che abbia trucidato giudici,avvocati,politici,poliziotti,carabinieri ,innocenti,fatto bruciare bambini nelle loro case o fatto saltare in aria stazioni ,piazze e palazzi.La Lega ha ragione ad irritarsi quando la sinistra sfrutta ogni pretesto per gridare al Fascismo o al razzismo ma per favore non ingaggi guerre sante per una intervista.Col digitale e la parabola si può trascorrere tutto il giorno per scegliere la trasmissione preferita.Io da parte mia non seguirò Che tempo che fa ,non sono costretto a farlo e sarà sufficiente non ‘pigiare’ e non sintonizzarmi su Raiuno.

  • In evidenza

    contatore di accessi