Terremoto di magnitudo 4.2 in Calabria. Sul posto la Protezione civile

venerdì 28 settembre 9:06 - di Redazione

E’ di magnitudo 4.2, secondo i dati dell’Ingv, il terremoto registrato alle 07:24 nella costa calabra sud occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria), con coordinate geografiche (lat, lon) 38.38, 15.73 ad una profondità di 11 km. È Palmi il comune più vicino all’epicentro dove per fortuna, stando a quanto riferito dal vicesindaco Bruno Soccorsa, non risultano “danni a cose o a persone”.

Carlo Tansi, capo della Protezione civile regionale della Calabria, spiega che “il sisma è stato molto superficiale, a 11 km d profondità a mare, qualche chilometro al largo di Palmi” e quindi la scossa si è avvertita in modo molto distinto”. “Al momento – ha aggiunto – non sono arrivate segnalazioni importanti”.

da valutare ora la possibile chiusura delle scuole nell’area interessata. Sul punto Tansi ha spiegato: “Mi sto recando sul posto. Sono state attivate le associazioni di volontariato e avviate le operazioni di perlustrazione delle strutture più strategiche e delle scuole”. “Ci sono scuole adeguate dal punto di vista dell’anti-simica – ha detto – altre che non lo sono. In base ai casi demandiamo la decisione di aprire o meno la scuola ai singoli dirigenti”.

Tansi ha ricordato infine che “è attiva la sala operativa regionale allo 800222211, h 24 tutti i giorni dell’anno, dove gli operatori risponderanno ai cittadini che vogliono segnalare criticità”. Quanto alla possibilità che si verifichino altre scosse ha risposto che “non si possono fare considerazioni sui fenomeni sismici, bisogna aspettare le prossime ore per verificare se si tratta di un fenomeno isolato o se ci sta un quadro evolutivo di questo sistema di faglie che potrebbe fornire ulteriori elementi nelle prossime ore”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza