Striscia la Notizia, è subito boom “grazie” ai fuorionda su Feltri (video)

martedì 25 settembre 12:46 - di Redazione

Striscia La Notizia parte con il boom: una media di 5.522.000 spettatori e uno share del 21.62%. «Che spettacolo, ragazzi»! I fuorionda dei conduttori di Stasera Italia  – gasatissimi per i giudizi coloriti di Vittorio Feltri che fa audience –  hanno fatto al fortuna della puntata scorsa di Striscia la Notizia, che ha mandato in onda gli interventi “scorrettissimi” ed esilaranti del direttore di Libero, indigesti al pubblico buonista e radical chic. C’è da sospettare che Feltri stesso ci goda un mondo nel parlare liberamente in un mondo mediatico che fa del dell’ipocrisia, molto spesso, la sua cifra stilistica soprattutto in tema di immigrazione e omosessualità. Un servizio che sta facendo discutere.

Il servizio diventato virale sul web riguarda gli interventi a “telecamere spente” del direttore  Feltri, ospite della trasmissione “Stasera Italia week end”. Alcune colorite affermazioni di Feltri su temi politici hanno suscitato i commenti stupefatti della conduttrice Veronica Gentili. “Ma che si è bevuto? Era proprio ubriaco”, ha commentato la Gentili.  “È astemio, questo è il suo carattere”, le ha risposto un collega dallo studio. Si parlava di Gay Pride e un Feltri infastidito irrompe nel dibattito: «Il ministro Fontana sbaglia, quello dei fr… è una realtà». Subito in studio si sente un sussulto: «Direttore, oddio, oddio», dice il conduttore inorridito. Feltri si indigna: «Io parlo in italiano e non in inglese. Li posso chiamare recchioni, li posso chiamare busoni, ma non li chiamo gay, è chiaro???». «È talmente ubriaco che non riesce neanche a parlare», lo sfottono da studio, con la complicità del fatto che Feltri non può sentirli . E poi ancora: «Che spettacolo! Che spettacolo, ragazzi». I giornalisti di “Stasera Italia” sono euforici di avere un coloritissimo e, a detta loro ubriachissimo, Vittorio Feltri come ospite. Feltri pertanto continua a parlare di immigrazione dando il suo parere su quegli africani che «arrivano in Italia e rompono i co…ni». In particolare, Feltri ha attaccato il presidente della Francia Emmanuel Macron e ha parlato dei flussi migratori. «Macron non ha perso la testa perché non l’ha mai avuta. Va a letto con la nonna da 20 anni, non gli darei molto credito. I flussi migratori? Non capisco perché noi italiani dobbiamo farci carico dei problemi dell’Africa. Anche perché dieci-quindici anni fa gli africani non stavano meglio di oggi. Eppure non venivano qui a rompere i co****i».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Lino 26 settembre 2018

    E’ un assioma, quando dici cose vere e quindi sgradite ai sinistri benpensanti ti etichettano come ubriaco o pazzo. I dissidenti li mettevano in manicomio. Perfino il figlio sgradito di toliatti è stato “confinato” in manicomio. Nausea.

  • In evidenza

    contatore di accessi