Parigi, rapper nero incita a “impiccare i bimbi bianchi negli asili nido” (video)

mercoledì 26 settembre 18:26 - di Leo Malaspina

La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta “per incitazione a delinquere” contro il rapper francese Nick Conrad che esorta a “impiccare i bianchi”. La sua canzone Plb (acronimo di Pendez les blancs, ovvero impiccate i bianchi) è stata pubblicata su YouTube il 17 settembre, ma il video è stato poi ritirato. Il testo del rap è agghiacciante: “entrate negli asili nido e uccidete i bebè bianchi. Acchiappateli e impiccate i loro genitori”.

L’autore nega però l’intento razzista, dicendo che la sua è una provocazione per far riflettere su quanto è accaduto ai neri. Nel frattempo la polemica è montata in Francia. Il ministro dell’Interno Gerard Collomb ha condannato oggi “senza riserve i propositi abbietti e gli attacchi ignobili” del rapper, annunciando su Twitter che le autorità sono impegnate al ritiro del video e dei suoi contenuti in ogni sede. Contro il rapper si scaglia anche il Licra, la Lega internazionale contro il razzismo e l’antisemitismo, una delle più antiche associazioni francesi contro il razzismo.

L’appello all’omicidio razzista della clip di Nick Conrad è abietto e di una violenza inaudita. La libertà creativa non vuol dire la libertà di esortare a impiccare i bianchi a causa del colore della loro pelle”, si legge in un tweet dell’organizzazione. Intervistato da Rtl, Conrad si difende, dichiarando che il suo rap “non è una incitazione all’odio”, ma è “un invito a riflettere” sul razzismo, una “inversione dei ruoli”, “una finzione che mostra cose accadute ai neri”. Il video clip, nel quale si vede un bianco picchiato da due neri, con un chiaro riferimento ad una scena choc del film American History X, è stato realizzato con una troupe all’80% fatta da bianchi, afferma Conrad.

Il video in parte censurato ma con IMMAGINI FORTI

videohttps://youtu.be/dbkrT25BzXg

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Cipolla 27 settembre 2018

    Si si….questa si chiama integrazione!!!! Franciafrica, Itafrica, Germafrica….. Putin salvaci tu!!!!

  • GIORGIO 27 settembre 2018

    galera subito per questa rapa

  • Gio 27 settembre 2018

    effetti dell’africanizzazione dell’europa

  • Donald 27 settembre 2018

    il razzismo in europa c’è, ed è anti-bianco e anti-cristiano, fomentato da immigrati e traditori comunisti e tollerato dal vaticano

  • 27 settembre 2018

    Questo non è un vero rapper!!! Questo individuo a bisogno di un psichiatra!!

  • Claudia 26 settembre 2018

    Vorrei sapere i commenti del Papa, della signora Boldrini, del signor Saviano e company. Strano non sento niente……

    • Laura Prosperini 27 settembre 2018

      Claudia, è come se avessero già risposto…
      i liberisti, globalisti arcobaleno (con la pelle degli altri) avanzano l’idea che
      “è una provocazione per far riflettere” ecco come questi ipnotizzati sorosiani ci risponderebbero
      e nel frattempo dobbiamo fronteggiare un’orda di ipnotizzati, di zombi che hanno spento il cervello e che sono eterodiretti per salvare la nostra Nazione (ma anche le altre) ed i nostri figli e nipoti
      da tanta barbarie vestita di buonismo
      (verrà il tempo in cui il lupo si vestirà da agnallo…)

  • Angela 26 settembre 2018

    Che schifo!e questo qui vive in Europa…bella gratitudine,se ne ritornasse da dove è venuto,se poi è un nativo francese è ancora peggio…

  • In evidenza

    contatore di accessi