Migranti, sporge il figlio dalla finestra e minaccia di buttarlo giù: non vuole essere rimpatriato

mercoledì 19 settembre 13:17 - di Redazione

Un delirio che ha rischiato di degenerare nel più tragico degli epiloghi: la vittima al centro della vicenda un ragazzino, preda della furia e della disperazione del genitore – un migrante ospite di un centro d’accoglienza in Germania – che, all’apice di una protesta contro il provvedimento di rimpatrio, è arrivato al punto di minacciare di uccidere il figlio…

Germania, migrante minaccia di buttare il figlio dalla finestra

Un dramma della disperazione e della prepotenza che si è consumato in pochi ma interminabili minuti in Germania, esattamente nella città occidentale di Krefeld dove l’immigrato, armato di coltello, ha minacciato di gettare il figlio dalla finestra del terzo piano di una struttura di accoglienza per stranieri per impedire che venissero portate a termine le previste operazioni di rimpatrio della sua famiglia. per fortuna l’intervento tempestivo della polizia della polizia ha evitato che accadesse il peggio: e a fermare l’uomo è intervenuta una speciale unità della polizia. L’emergenza era cominciata poco prima, quando nella struttura erano arrivati i dipendenti del locale ufficio per l’immigrazione, facendo capire chiaramente ai presenti che dalle carte si sarebbe passati ai fatti. Cosa che ha scatenato la furia dell’uomo – di cui la polizia non ha rivelato la nazionalità, ma sembra avere a suo carico numerosi figli – che solo gli agenti specializzati sono riusciti a riportare alla calma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi