Massacrò un 80enne per pochi euro: 11 anni a un romeno (video)

giovedì 27 settembre 19:55 - di Penelope Corrado

Il gup di Milano Maria Vicidomini ha condannato, con rito abbreviato, a 11 anni di carcere Chestor Caldararu, 29enne romeno, che lo scorso 20 aprile aggredì con due pugni in faccia un 80enne, davanti all’androne dello stabile di via Valtorta dove l’anziano abitava, per portargli via l’orologio e pochi contanti. Una scena ripresa dalle telecamere, un’aggressione che ridusse la vittima in coma.  Il giudice ha riconosciuto i reati di rapina aggravata e tentato omicidio, come contestati dalla pubblica accusa che in aula aveva chiesto la condanna a 13 anni di carcere. Il 29enne è stato condannato anche a risarcire con una provvisionale di 20mila euro l’anziano – le cui condizioni di salute sono migliorate -, parte civile nel processo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino 1° 28 settembre 2018

    Se il ‘bravo ragazzo’ che è venuto qui secondo il pd, la boldrini, martina e porci di accompagno, a pagarci la pensione, mentre ci costa di tribunale e danni a quel povero ottantenne che è facile che muoia fra poco anche se si riprende… succede molto spesso; venisse restituito da infame galeotto che è al suo paese, al suo paese, la Romania, dove sconterebbe gli undici anni di carcere CHE IN ROMANIA SCONTANO TOTALMENTE, infatti a rubare e delinquere vengono qui perché la magistratura e la polizia romena FUNZIONANO BENISSIMO a differenza della magistratura italiana; con dichiarazione di messa al bando a vita dall’Italia, si farebbero due affari contemporaneamente ! Vero? Pierluigi D’avigo ?

  • Vini 28 settembre 2018

    No la galera per parassiti come questi pena di morte e la soluzione migliore.
    Problemi che non si risolvono con la galera poi che fa questa gentaglia nel nostro paese non abbiamo bisogno di ldri e assassini come questi mandateli nel loro pase e non fateli entrare piu’.

  • In evidenza

    contatore di accessi