Furto con la bottiglietta d’acqua: l’ultima trovata dei ladri d’appartamento

mercoledì 19 settembre 15:10 - di Redazione

Per compiere un furto in abitazione basta mezzo litro d’acqua. Può apparire assurdo, ma si tratta in realtà di una nuova tecnica criminale che si sta diffondendo. Soprattutto quando chi esce di casa non chiude a chiave la serratura della porta di ingresso. Il mezzo litro d’acqua è riassunto dalla bottiglietta di plastica che lo contengono che, una volta svuotate del loro contenuto, possono essere tagliate e trasformarsi in una lastra “elastica” che viene impiegata dai malintenzionati, al posto dei  classici arnesi da scasso, per muovere lo scocco della  serratura e così penetrare in condomini, villette o tradizionali abitazioni. Il tutto senza commettere effrazioni e senza lasciare segno alcuno di scasso. La fantasia criminale purtroppo non halimiti.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimilianodi SaintJust 20 settembre 2018

    Mai lasciare la porta senza chiavistello anche essendo dentro, o usare le chiavi.

  • Andrea 20 settembre 2018

    è un sistema vecchio di 50 anni. Lo usano spesso i vigili del fuoco quando qualcuno resta chiuso fuori di casa.

  • Roberto 19 settembre 2018

    Basta una lastra di quelle RX …

  • In evidenza

    contatore di accessi