“Esporre la foto del Duce non è reato”: il giudice dà ragione al barista di Modica (video)

domenica 9 settembre 18:12 - di Davide Ventola

La foto di Benito Mussolini, accompagnata da una frase attribuita al Duce, potrà tornare su una parete del Bar Fucsia di Modica. Era stata rimossa un mese fa su segnalazione di una giovane che si era rivolta ai carabinieri ma ora il tribunale del Riesame di Ragusa l’ha dissequestrata. Due le motivazioni poste alla base della decisione. Da un lato l’esposizione della foto è una forma, sia pure discutibile, di manifestazione del pensiero, secondo un principio costituzionale, e dall’altro non è un atto assimilabile alla ricostituzione del partito fascista.

La frase del Duce: “Temo il falso amico più del nemico…”

E non si può ravvisare nemmeno «l’astratta considerabilità del reato di apologia del fascismo». A concretizzare questa ipotesi non basterebbe, infatti, la frase che accompagnava la foto: «Non ho paura del nemico che mi attacca ma del falso amico che mi abbraccia». Il titolare del bar, Giuseppe Spadaro, aveva escluso che quell’espressione avesse per lui un carattere apologetico. La foto non era neanche un poster, era una semplice fotocopia A4 in un ripiano, esposta tra i tabacchi.

bar-fucsia

Agnese preoccupata dalla foto del Duce

A scatenare il caso un post su Facebook. «Mi vergogno di tornare nella mia terra quando succedono cose come questa». Esordiva così in un commento, pieno di sdegno, Agnese Stracquadanio, 24enne aspirante giornalista, cliente di passaggio nel bar. «Ho chiesto se nessuno si vergognasse per quell’immagine e alla mia richiesta di spiegazioni, mi è stato detto con tanta leggerezza quanta superficialità: E che fa? Mica è esposta». La giovane ha sollevato il caso, perché preoccupata «dal fascismo che sta tornando in Italia». I carabinieri, «dopo la mia segnalazione, hanno rimosso e sequestrato l’immagine esposta». Ora la decisione che ridimensiona il caso e lo riporta dall’aula di una tribunale alle classiche “chiacchiere da bar”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • zeno 11 settembre 2018

    Il punto non è dibattere sulle ragioni o errori del fascismo, il punto è la libertà inviolabile di esprimere le proprie idee, nel rispetto del buon senso e delle leggi. Non esiste che una persona con visioni storico politiche diverse dalle tue ti imponga di decidere cosa mostrare nel tuo locale. Nessuno si sognerebbe di “rompere le scatole” a un commerciante che espone un immagine del Che con qualche frase inneggiante a revolucion e pueblo. Quindi certi esaltati dovrebbero prendere un po’ di camomilla e capire che non possono pretendere che altri la pensino come loro a tutti i costi.

  • Edoardo Serata 10 settembre 2018

    ” I popoli che non conoscono la loro storia so destinati a rimanere bambini” . Lo ha scritto Cicerone qualche tempo fa!!!!!! La signorina è un povera d’animo.Ci dica qualcosa di serio. Ma ormai in un paese dove crolla tutto cosa possiamo sperare. Il fascismo è stata una esperienza storica unica e irripetibile nel bene e nel male.

  • Antonio 10 settembre 2018

    La mamma degli imbecilli e’ sempre incinta

  • FAUSTO 10 settembre 2018

    NEGLI ANNI 30 IO ERO UN BALILLA, MI RICORDO LE ADUNATE TUTTI VESTITI DA BALILLA, RISPETTORI DEL MAESTRO E DELLA SCUOLA, LE STRADE ERANO PULITE, AVEVAMO L’IMPERO MA IN ITALIA NON VI ERAQNO,NE’ NERI,NE ALBANESI, MONTENEGRINI E SLAVI. L’ITALIA ERA UN PAESE LIBERO PER CHI AVEVA VOGLIA DI LAVORARE E DI PRODURRE. MUSSOLINI FECE BONIFICARE LE PALUDI PONTINE, IL POLESINE ED IN AFRICA I NOSTRI COLONI PORTARONO A TRIPOLI ED IN TUTTA LA CIRENAICA LA SPIRITO DEL CONTADINO. COSTRUIMMO LA LITORAENA DA TRIPOLI A BENGASI. IN ITALIA MUSSOLINI CREO’ L’OPERA NAZIONALE MATERNITA’ INFANZIA, L’INPS, L’INAM ETC. COSA HANNO FATTO I GOVERNI SUCCESSIVI ? UNO CREA ED IL SUCESSIVO SMANTELLA TUTTO. BE’ SONO CAPACI DI COSTRUIRE IL PONTE DI GENOVA !!!!

  • mario 10 settembre 2018

    Mi trovavo a passare da Ragusa per fare un versamento alle Poste centrali. Mi son trovato un imponente fabbricato di fattura prettamente fascista. Dentro, salvo poche modifiche, ho trovato ancora i tavoli in rovere massiccio con i calamai (vuoti) ed i portapenne. Nell’attesa, mi sono trovato sbalzato nei miei anni giovanili. C’era rispetto, ordine, dignità, disciplina, educazione, amore per la vita. Si, c’e’ stata la guerra. Ma se penso a tutti i danni che hanno procurato i nostri governi, il confronto non regge. Miseria dilagante, fallimenti, svalutazione, mancanza di lavoro, delinquenza, e chiudo per non riempire diverse pagine di delizie di vita attuale. Ben venga la foto di Mussolini, se non altro ci fa rivivere un passato migliore o i nostri anni di gioventù.

  • Agostino 10 settembre 2018

    Povera imbecille, ma finalmente un giudice non zecca rossa. Se quella idiota viene a casa mia quella impazzisce altro che foto del Duce, trova un campionario di cose del ventennio che non vi dico a partire da un bel busto in bronzo del da lei odiato DUCE che troneggia sulla mia scrivania

  • ANTERO 10 settembre 2018

    W I D S !

  • Gianni Fazi 10 settembre 2018

    Il fascismo è nero,il comunismo rosso,la lega verde,cinque stelle giallo,dem.cristiana bianco,forza Italia azzurro,siamo un paese in cui si viene giudicati dal colore,però una cosa è certa la cretineria e la presunzione non hanno colore ma fortunatamente si riconoscono subito.

  • sergio la terza 10 settembre 2018

    Stracquadagno guadagni poco e vuoi farti pubblicità imitando Fiano leggete ed imparate la storia del ventennio e poi,se avrete il coraggio,ne riparleremo.-fottiti

  • Pompeo 10 settembre 2018

    Una delle tante,troppe,vittime del pensiero unico imposto in Italia agli italiani travisando a proprio uso la storia per potersi trasformare da traditori a vincitori.Poveretta!!!

  • Angela 10 settembre 2018

    Ma sta ragazza non poteva farsi gli affari suoi anziché cercare di rompere le scatole a quel barista?ma che gliene importava a lei se nel bar c’era esposta la foto di Mussolini?ma questa gente di sinistra non riesce proprio a starsene buona e rispettare le idee degli altri senza cercare di imporre la propria volontà?e poi parlano di fascismo …ma se sono loro i primi ad essere intollerantii con le idee dissimili dei propri connazionali…

  • Mauro 10 settembre 2018

    Cara signorina mi vanto da anni di essere fascista, di amare la storia ed il periodo romano e fascista; Non per questo andrei contro la possibilità offerta al popolo di eleggere i propri rappresentanti diritto sancito dalla Costituzione e dalla democrazia. Nessuno, a destra lotterebbe contro la democrazia ma certamente alcune cose ed ingiustizie presenti si. Cara sig.ina il comunismo ha fatto più morti del nazifascismo, ha reso schiavo un intero popolo (RUSSIA e CINA) che solo negli ultimi anni stanno scendo da questo stato, mentre altri paesi dell’est lo sono ancora. Ebbene la falce ed il martello o la litografia di Stalin si può mostrare mentre quella di Mussolini no. Dietro il comunismo ed il nazifascismo ci sono stati tanti morti uccisi ma anche tante idee a favore del popolo. Dovremmo studiare la storia in modo diverso senza avere simpatie o antipatie in anticipo e salvando i lati positivi.

  • franco prestifilippo 10 settembre 2018

    La “pochezza” di questi pseudo sinistroidi! E se ti vergogni di tornare nella tua terra, rimani dove sei, non ci mancherai!

  • valerie 10 settembre 2018

    Sei una povera idiota, una frustrata fallita che spera di mascherare la propria nullità e la propria rabbia nella finzione dell’identità buona e inclusiva, nelle pratiche del gregge; vai da papà poliziotto, che dici di odiare tanto, quando te la fai nelle mutande e hai bisogno di supporto. Non sei nemmeno originale, hai risposto soltanto all’appello del gregge richiamata da uno dei tuoi giornali di mxxxa, o Repubblica o Manifesto. E stavolta lo hai preso in quel posto e ti brucia, tiri fuori le solite buffonate sulla tua preoccupazione, povera creaturina moralmente superiore! Il mondo non è ancora pronto a sottomettersi al tuo odio e alla vostra volontà di potenza, ti brucia? palla di sterco! Scommetto che invece stimate un immenso atto d’amore e di civiltà portare dei bambini innocenti da uno schifoso vestito da donna, sperando che in pochi anni voglia finire in una delle cliniche dove i maschi vengono castrati fingendo di essere donne. Non vi dico di bruciare all’inferno, luridi servi maiali, solo perché anche la vostra cenere è un affronto di troppo su questa terra.

  • abramo de angelis 10 settembre 2018

    Poverina pensava di fare il salto che la lanciasse chissa’ dove invece le e’ andata male.

    • Paolo 10 settembre 2018

      Un salto di qualita’ l’ha fatto , ma é andata a planare nella m****: il posto giusto per ls gente come lei, povera nullità….!!!

  • Simona 10 settembre 2018

    Se si torna al fascismo una ragione ci sarà xchè il socialismo ha rovinato il nostro paese. Mussolini ha fatto del bene agli italiani molto più che i governi di sinistra che si sono mangiati tutto

    • Mauro 10 settembre 2018

      Guarda che anche Mussolini era socialista e le cose più belle le ha fatte grazie a questo spirito in favore del popolo italiano e della nazione.

  • Giorgio 10 settembre 2018

    Ognuno a casa sua espone e la pensa come vuole, gli altri sono liberi di entrarci o andare altrove. Personalmente di bar con esposte foto di esplicito pensiero comunista ne ho visti tanti … non sono mai diventati miei bar preferiti, ma ognuno la pensi come vuole. Ormai Fascismta è chi crede nella linertà di pensiero e nei propri diritti e doveri, “Compagno” è chi non accetta il diverso pensiero ed il rispetto della libertà. Incredibile come si è capovolto il mondo!!!

    • Mauro 10 settembre 2018

      Anch’io a Verona vado in un bar dove si espone la bandiera comunista, il gestore è un comunista fa degli ottimi panini e questo è l’importante. Ogniuno è libero di pensarla come vuole sempre che il suo pensiero non rechi un danno o sia un fatto delittuoso

  • enrico 10 settembre 2018

    povera demente di sx vergognati e se ci riesci sparati

    • sergio la terza 10 settembre 2018

      stracq……non conosce l’art.21 della Costituzione,se lo legga e poi,se ne ha la forza,vada nel cesso e tiri l’acqua.-

  • 9 settembre 2018

    Ottima decisione per un individuo che amava Italia!! Tradito dalla industria Italiana..

  • In evidenza

    contatore di accessi