Di Maio a Moscovici: «Inaccettabile». Meloni: «Se insiste, leviamo il disturbo» (video)

giovedì 13 settembre 15:51 - di Alessandra Danieli

Durissima la replica di Luigi Di Maio all’ultima uscita del commissario Ue Pierre Moscovici sul pericolo rappresentato dall’Italia in eurozona. «Nel momento in cui abbiamo avuto un rapporto decente con un commissario europeo, Gunther Oettinger, come al solito c’è un atteggiamento da parte di alcuni commissari europei che è veramente inaccettabile, insopportabile». Così il vicepremier pentastellato al termine dell’incontro con Oettinger a commento dell’intervento a gamba tesa del commissario francese . «Dall’alto della loro Commissione Ue – dice Di Maio – addirittura si permettono di dire che in Italia ci sono tanti piccoli Mussolini. Non solo non si devono permettere ma questo dimostra come queste siano persone scollegate dalla realtà. Questo governo ha il più alto consenso in Europa e viene trattato così da commissari e da una Commissione che probabilmente non esisterà più alle prossime elezioni europee. I cittadini europei manderanno a casa buona parte dell’establishment e degli Eurocrati». Giorgia Meloni non è più tenera. «Moscovici? Non è affatto vero che l’Italia è un problema per la zona euro: l’Italia è la nazione che tiene in piedi la zona euro ma se siamo il problema siamo pronti a togliere il disturbo. Vediamo come se la cava la zona euro senza l’Italia e vediamo come se la cava l’Italia senza l’euro», ha replicato la leader di Fratelli d’Italia intervenendo a Pescara dove si trova per presentare il tavolo di lavoro del programma per le elezioni regionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giulio 14 settembre 2018

    Purtroppo Moscovici ha perfettamente ragione. Meloni meglio di Mussolini: lui aveva dichiarato guerra solo a Francia ed Inghilterra, Meloni pronta a dichiarare la guerra intanto all’Europa, poi al mondo intero. La guerra economica, si intende: forse non si è nemmeno accorta che le guerre ora si combattono nell’economia. Ma dove pensa che vada questa italietta scassata dalle mafie, dalla burocrazia, dalla corruzione, da manager 68ini, dai “migranti”, ed ora anche dalla incompetenza che diventa una virtù?

  • ANGELO AIAZZI 14 settembre 2018

    BRAVA MELONI BRAVA MA CI VORREBBERO LE PALLE PER MANDARE A QUEL PAESE LA UE E MAGARI ALLEARSI ALLA UK USA E CINA E MANDARE A F****** TUTTU I TRATTATI UE …IL PROBLEMA E’ CHE DOBBIAMO TROPPI SOLDI ALLA UE ??? PER POETRCI SVINCOLARE …

  • ANTERO 14 settembre 2018

    Dichiarazioni che odorano fortemente di vino …. e neanche buono !

  • Giuseppe Tolu 14 settembre 2018

    Subito fuori, in fretta.

  • 13 settembre 2018

    Dichiarare Sovranità Italiana!!!

  • avv. alessandro ballicu 13 settembre 2018

    se la meloni dichiarasse di volere l’uscita dell’italia dalla ue, triplicherebbe i voti in un ora e diventerebbe la giovanna d’arco italiana, speriamo che lo faccia, scavalcherebbe la lega a destra, come disse lui,” non bisogna avere paura di avere coraggio”

    • Laura Prosperini 14 settembre 2018

      sono d’accordissimo con lei avv.to
      triplicherebbe i voti, minimo,
      senza pensare al fatto che, a differenza della lega, Meloni e FDI hanno una vocazione NAZIONALE che la lega tenta, solo ora, di darsi (con un po di difficoltà)
      quindi secondo me avrebbe il consenso Nazionale che ha la Lega ora!!!!!
      mi è impossibile comprendere il perchè non lo dichiari!!! (all’interno di FDI troppi…sorosiani???)

  • GIORGIO 13 settembre 2018

    Se questo è un commissario ue, Dio ci salvi da questa Europa. Meglio stare da soli e riprenderci la nostra Patria

  • Angela 13 settembre 2018

    Magari potessimo levarci dalla UE!!!

  • Leonardo Corso 13 settembre 2018

    Andiamocene fuori dall’europa si stara meglio di sicuro , cosi si fanno una Europa dei nordici e vediamo quanto dura. Magari riuscissimo a d uscirne ma con questi sinistrati mi sembra duro solo una referendum popolare ci riuscirebbe ma il Signor Napolitano l’ha scritto sulla costituzione e niente referendum per uscirne. grazie Presidente, Napolitano e Prodi

  • Laura Prosperini 13 settembre 2018

    E ALLORA CHE COSA ASPETTIAMO
    AD USCIRE DALL’EURO?????

  • In evidenza

    contatore di accessi