A Milano tutti pazzi per l’apertura di Starbucks: decine in fila fin dal mattino (video)

venerdì 7 settembre 13:16 - di Viola Longo

Numerose decine di persone si sono messe in fila, stamattina, a Milano, per l’apertura al pubblico del primo negozio italiano di Starbucks. La fila girava intorno all’ex palazzo delle Poste, ora sede del punto vendita del colosso di Seattle, trattenuta dalle transenne e monitorata dal personale delle sicurezza privata. Molti gli appassionati, ma tanti anche i curiosi: lo Starbucks milanese è anche la prima “Reserve roastery” d’Europa, una sorta di torrefazione deluxe per la quale, a giudicare dalle foto degli interni, non si è badato a spese.

starbucks-milano

Lo spazio della caffetteria è enorme e prestigioso: 2300 metri quadri a due passi dal Duomo. In grande stile anche la serata inaugurale che si è tenuta ieri e, benché funestata dalla pioggia, ha visto arrivare una folla di ospiti vip e cittadini incuriositi, con naturale effetto moltiplicatore di post sui social. A destare interesse è anche l’approccio fusion di questo punto vendita: al fianco dei tradizionali frappuccini e muffin, infatti, qui saranno venduti anche espressi italiani, anche se realizzati con miscele selezionatissime, e dolci che più milanesi non si può visto che a fornirli sarà la storica pasticceria Princi.

starbucks-facciata

L’Unione consumatori, però, ha fatto notare che questa offerta così particolare e selezionata non sarà esattamente a buon mercato e, anzi, avrà un prezzo decisamente al di sopra di quelli di mercato: dall’1,80 euro del caffè ai 3,50 dell’americano, fino ai 4,50 euro del cappuccino. «Bene l’apertura di Starbucks, siamo sempre per una maggiore concorrenza, peccato – ha fatto notare il presidente dell’associazione, Massimo Dona – che il prezzo del caffè espresso sia decisamente esagerato: l’80% in più rispetto alla media milanese».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Riccardo 8 settembre 2018

    Che paese……… Ma va bene così tanto ormai siamo finiti, una nazione di fessi!

  • Vini 7 settembre 2018

    Per un caffe cosi schifoso se lo avrebbero potuto risparmiare.

  • ANARCA 7 settembre 2018

    In italia facciamo il caffè piu buono del mondo e questi fanno la fila per una ciofeca imbevibile.

  • In evidenza

    contatore di accessi