Svizzera, aereo d’epoca cade durante un’escursione: si temono 20 morti

domenica 5 Agosto 12:21 - di

Un aereo è precipitato in Svizzera sul Piz Segnas, cima di 3.099 metri a cavallo fra Grigioni e Glarona. Si tratta di un Ju-52 Hb-Hot, un aereo da trasporto tedesco costruito negli anni ’30 del secolo scorso dalla Junkers, ora utilizzato per effettuare escursioni e voli panoramici. La Ju-Air, la compagnia aerea proprietaria del velivolo, ha annunciato la sospensione di tutti i voli mentre l”Ufficio federale dell’aviazione civile (Ufac) ha comunicato di aver chiuso lo spazio aereo nell’area del Piz Segnas fino a questa sera. Le vittime potrebbero essere fino a 20, poiché l’aereo d’epoca poteva trasportare 17 passeggeri e tre membri d’equipaggio.

L’aereo è un Ju-52 Hb-Hot realizzato negli anni ’30

Le autorità del cantone dei Grigioni non hanno tuttavia fornito indicazioni riguardo a possibili vittime, rimandando al pomeriggio ulteriori informazioni. Lo schianto è avvenuto sul versante retico, sulla pendice occidentale della montagna, sopra Flims, a un’altezza di 2540 metri. Sul posto sono immediatamente intervenuti due elicotteri della guardia aerea, tre elicotteri civili e vari altri soccorritori.  Il velivolo sarebbe decollato venerdì da Dübendorf in direzione di Locarno per una gita di due giorni tra Ticino e Italia.

Il caldo eccessivo tra le cause dello schianto

Il ritorno era previsto per ieri pomeriggio a Zurigo. Il passaggio dell’apparecchio sopra le Alpi è testimoniato anche da diverse foto scattate da lettori di siti di informazione online. La notizia non è comunque ancora ufficiale: se ne saprà di più oggi pomeriggio: alle 14.00 è in programma la conferenza stampa della polizia cantonale grigionese a Flims, mentre alle 14.30 anche la compagnia aerea Ju-Air fornirà ulteriori informazioni nella medesima località della Surselva. Nel frattempo c’è già chi si interroga sulle cause dello schianto. Sulla base di quanto riferito da piloti esperti, il quotidiano SonntagsBlick avanza l’ipotesi che il caldo possa avere avuto un ruolo nella tragedia: questo perché l’aria calda è più rarefatta, ciò che può avere conseguenze sulle prestazioni dell’aereo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Desalvo 6 Agosto 2018

    Le auto d’epoca sono ammesse solo in manifestazioni autorizzate, assolutamente non per trasporto persone. E gli aerei invece possono trasportare passeggeri anche se hanno più di 80 anni?
    I materiali sono soggetti a fatica, usura ed altro. Le probabilità di un guasto serio sono altissime. Mi pare che per i ponti in ferrro delle ferrovie ci fosse un limite di 60 anni, e per un aereo no?
    Chi ha permesso un regolamento simile? Ed il quotidiano SonntagsBlik cerca altri motivi di aria calda, rarefatta, eccetera. Meno male che non invoca anche l’aumento di CO2. “”Ma mi faccia il piacere!!!!! Siamo ommini o caporali? “”

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )