Roma, operaio bastonato, preso a calci e derubato dai nomadi a Capannelle

venerdì 17 Agosto 15:34 - di

I nomadi l’hanno colto di sorpresa alle spalle e l’hanno accerchiato. L’hanno colpito prima con un bastone e subito dopo l’hanno riempito di calci e pugni. per poi rapinarlo. Il bottino: una catenina, il cellulare e il portafogli. Un operaio che presta servizio come giardiniere nell’ippodromo di Capannelle, ha subìto le violenze in pieno pomeriggio. I nomadi erano tre e – stando alle descrizioni – sarebbero rom del campo La Barbuta, su cui continuano da anni le polemiche. L’operaio è stato trasportato in codice giallo al Policlinico Casilino e ne avrà per 30 giorni perché ha un grosso trauma facciale. Come riportano le cronache dei giornali locali, Danilo Di Caprio, direttore esecutivo dell’ippodromo di Capannelle, a RomaToday ha spiegato: «Da anni chiediamo più sicurezza. L’area interna è video sorvegliata ma i danneggiamenti e gli episodi di degrado continuano. Nel solo 2018 abbiamo già presentato 30 denunce e subito danni per oltre 120mila euro. Per non contare le volte in cui troviamo auto bruciate vicino l’ippodromo, recinzioni divelte o incursioni nella nostra proprietà. Le aggressioni fisiche, prima di ieri, mai. Questo alza il livello d’allerta».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giacomo 18 Agosto 2018

    Ruspa a go-go!

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )