Vitalizi, svelata la farsa dei risparmi: copriranno le spese legali della Casta

venerdì 20 luglio 15:24 - di Marzio Dalla Casta

Alla fine, sui vitalizi, mettiamola così: la Casta attuale ha tagliato quelli della Casta passata ma solo per proteggere se stessa dalle azioni legali che gli “ex” colpiti dai tagli ai loro emolumenti si accingono ad intentarle. Che significa? Semplice: che i tanto strombazzati 40 milioni di risparmi non andranno a beneficio dell’equità sociale, come promesso da Di Maio, ma finiranno in un salvadanaio da rompere nel caso (affatto remoto) in cui gli ex-parlamentari dovessero vedersi riconosciuti i diritti a loro dire calpestati dalla “delibera Fico” approvata dall’Ufficio di presidenza di Montecitorio un paio di settimane fa. Una vera beffa se solo si pensa che gli stessi “ex” erano pronti ad accollarsi in maniera permanente un contributo di solidarietà, certamente inferiore per gettito, ma almeno utilizzabile sin da subito nel tesoretto da cui attingere risorse per alzare di quel tanto le pensioni minime. I 40 milioni, invece, non potranno essere neppure sfiorati prima della fine del contenzioso annunciato. I più ottimisti prevedono un minimo di tre anni, ma in quanto a lentezza l’autodichia della Camera non ha nulla da invidiare a quella della giustizia italiana. Per cui, campa cavallo. Non è un caso che ieri il presidente Fico  è apparso alquanto imbarazzato davanti ai giornalisti che gli chiedevano dell’utilizzo dei risparmi. Oggi, invece, in solitaria dal suo profilo Facebook è tornato a rivendicare con «orgoglio» la scelta compiuta. Ma a rigirare il dito nella piega ricordandogli che è presto per cantare vittoria, non è uno dei mille e passa ex-deputati titolari di vitalizi tranciati, ma uno dei questori del Senato, il centrista Antonio De Poli, che a sua volta difende la scelta della “Camera alta” di prendersi un po’ di tempo prima di deliberare in materia. «Il fatto che la Camera abbia congelato i risparmi in attesa dell’esito del contenzioso equivale a dire che è forte il dubbio sulla fondatezza o meno dei ricorsi». Elementare Watson. E non ci voleva Sherlock Holmes.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Del Mondo Raffaele 21 luglio 2018

    Anvora lontana la decisione di libetarsi dell dell iinutile fardello Pentastellato. Cordiali Saluti

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica