Thailandia, le lettere commoventi dei ragazzi ai genitori: ecco cosa scrivono

sabato 7 luglio 16:31 - di Federica Argento

«Non vi preoccupate… siamo tutti forti». Mentre la lotta contro il tempo si fa drammatica per l’incombere dell’incubo monsoni,  i 12 ragazzi thailandesi intrappolati da due settimane nella grotta cercano in modo commovente di rassicurare i loro genitori in una serie di lettere scritte su fogli di quaderno, che il sito della Marina Militare thailandese rende note. Sono un inno alla vitaE’ la prima forma di comunicazione tra i baby calciatori e i genitori, dopo il fallimento del tentativo di installare una linea telefonica all’interno della caverna. Sono parole semplici ma che denotano una tenuta psicologica eccezionale pur in una situazione infernale. E’ come se pensassro di uscire presto, prestissimo.

Le lettere : «Non dateci troppi compiti»

Pensare alla scuola in un contesto del genere fa tenerezza. In una lettera collettiva infatti i giovani pregano i loro insegnanti di non bombardarli con i compiti al loro rientro. Poi pensano anche al cibo ed elencano i piatti che desiderano mangiare una volta usciti dalla loro prigione sotterranea. E, con una semplicità disarmante, dicono di voler andare «direttamente a casa». «Siamo tutti forti», scrivono a più riprese.

«Voglio mangiare il pollo fritto»

Le lettere singole vanno dritte al cuore: il 14enne Ekkarat si scusa con i suoi genitori per essere stato via così a lungo e promette di aiutarli a gestire il loro negozio. L’11enne Chanin chiede a suo fratello di portarlo fuori a mangiare il pollo fritto, mentre il 13enne Sompong Jaiwong cerca di rassicurare i propri genitori («Sono al sicuro ora. Vi amo»). Il suo coetaneo Duangphet invita invece mamma e papà a non dimenticarsi di organizzare una festa per il suo compleanno. Ma la situazione in cui vivono da giorni e la paura che stanno vivendo trapela dalle righe del ragazzo che dice di sperare di uscire e di un altro che descrive quanto sia freddo all’interno della grotta allagata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica