Terrorismo, pronti a colpire in Francia: coniugi iraniani fermati in Belgio

lunedì 2 luglio 16:56 - di Natalia Delfino

Progettavano un attentato in Francia durante una grande manifestazione pubblica. Per questo due iraniani con cittadinanza belga, marito e moglie, sono stati arrestati nei pressi di Bruxelles con l’accusa di terrorismo internazionale.

In particolare i due, identificati come Amir S. e Nasimeh N., progettavano di colpire un evento organizzato da un gruppo iraniano d’opposizione. Secondo le informazioni diffuse, i due pianificavano di collocare un ordigno al raduno che si è tenuto sabato a Villepinte, a nordest di Parigi. All’evento hanno partecipato circa 25mila persone. La coppia è stata fermata mentre si trovava in auto alle porte di Bruxelles.

Nella vettura sono stati trovati circa 500 grammi di esplosivo Tatp e un detonatore. In Francia è stato arrestato un terzo individuo, sospettato di essere un complice. In Germania, invece, una quarta persona è stata fermata e interrogata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica