Salvini: spero di incontrare presto Mattarella. Di Maio: non mi metto contro la Lega

venerdì 6 luglio 14:56 - di Redazione

Matteo Salvini è intenzionato ad incontrarsi col presidente della Repubblica dopo la sentenza della Cassazione sui beni della Lega che di fatto può impedire al Carroccio di svolgere attività politiche in contrasto con le regole della democrazia. Non si tratterebbe, ovviamente, di fare pressioni sul Quirinale, anzi Salvini sul punto afferma che vuole un incontro ma per parlare delle cose fatte dal governo. “Il presidente è in viaggio – ha detto Salvini a margine di una conferenza stampa – chiedere è lecito, rispondere è cortesia. Spero di avere il prima possibile la gioia e l’onore di conferire con il mio presidente. Io chiedo e poi attendo rispettosamente la fissazione di una data per parlare delle tante cose belle che stiamo facendo qua al ministero”.

Da parte della sinistra in tanti hanno tirato la giacca a Luigi Di Maio affinché commentasse la vicenda ed ecco come ha replicato il vicepresidente del consiglio e capo politico del M5S: “Non penso che sia stato chiesto al presidente della Repubblica di pronunciarsi su una sentenza, un leader politico chiede un incontro al capo dello Stato e poi il capo dello Stato valuta”. Per Di Maio “si sta giocando a mettere me contro Salvini, mentre il governo è nato con un atto di sincerità, abbiamo fatto un contratto di governo e non ci siamo messi insieme per spartirci le poltrone”. “Noi abbiamo fatto il decreto dignità e loro ce lo appoggiano, loro la politica sui migranti e noi lo appoggiamo, perché sta nel contratto di governo”, aggiunge ancora il vicepremier. “Sono d’accordo con il ministro Bonafede, non ho imbarazzo su questa vicenda”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica