Pamela, confessione horror di Oseghale: «L’ho fatta a pezzi perché il sacco era piccolo»

martedì 31 luglio 17:23 - di Redazione

Ha sezionato il corpo ma dice di non averla uccisa. Innocent Oseghale, come si legge sul profilo Facebook di Quarto Grado, ha parlato dei momenti trascorsi nel proprio appartamento in compagnia di Pamela Mastropietro. Il 29enne nigeriano, finito in carcere per la morte della ragazza romana fatta a pezzi e chiusa in due trolley abbandonati nella campagna di Macerata, è accusato di omicidio, violenza sessuale, vilipendio, distruzione soppressione o sottrazione di cadavere e occultamento.

Oseghale insiste sulla morte per overdose. «Una volta a casa Pamela si è iniettata l’eroina e subito dopo si è sentita male. Ho chiesto aiuto a Antonhy, un mio amico, al telefono. Lui mi ha suggerito di gettarle sul corpo dell’acqua fredda e di chiamare l’ambulanza. Ho avuto paura. Lei non rispondeva più”, ha raccontato Oseghale, assistito dal suo avvocato Simone Matracci, nel corso di un interrogatorio davanti al Procuratore capo di Macerata.

“Sono uscito a fare delle consegne. Quando sono tornato lei era morta. Sono uscito a comprare un sacco per nascondere il corpo. Non ci sono riuscito perché il sacco era piccolo. Ho preso così la decisione di sezionare il corpo – ha continuato il nigeriano aggiungendo horror a horror – Non l’avevo mai fatto prima. Ho nascosto i resti in due valigie e le ho portate con un taxi verso Sforzacosta ma ero al telefono e non mi sono accorto di aver superato il paese e così ho chiesto al tassista di lasciare le due valigie lungo il fossato. Temevo della reazione della mia compagna”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 1 agosto 2018

    Ti ci avrei fatto stare tutto intiero in quel sacco, magari anche in uno più piccolo, non ci credi? Ve@me para@@ita

  • Fabio 1 agosto 2018

    Ancora attendo che qualche buonista di sinistra spenda due parole due su di una povera ragazza così barbaramente uccisa…Presidente, ex presidenta, bacchettoni vari dove siete finiti?

  • Gio 1 agosto 2018

    pensate se fosse stato un bianco a fare a pezzi una ragazza nera : l’apocalisse mediatica buonista !!! E invece di questo bastardo se ne parla come di fatterello di cronaca. Ringraziamo sentitamente chi lo ha fatto entrare in Italia.

  • 31 luglio 2018

    Pena di morte a questo mostro!!!non a diritto di vivere!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica