Mondiali, c’è Colombia-Inghilterra e il “Sun” scatena un incidente diplomatico

martedì 3 luglio 17:18 - di Redazione

Non è piaciuta all’ambasciatore colombiano a Londra la prima pagina del Sun, che alla vigilia del match Colombia-Inghilterra ha voluto ricordare in maniera poco elegante i legami del Paese sudamericano con il traffico mondiale della cocaina. “I 3 Leoni (l’appellativo della nazionale inglese, ndr) affrontano la nazione che ha dato al mondo Shakira, dell’ottimo caffè e… altra roba… noi diciamo…Forza  Kane!”, il titolo del tabloid, affiancato da una foto del capitano inglese, Harry Kane. “È alquanto triste che si usi un’occasione così festosa e amichevole come la Coppa del Mondo per prendere di mira un Paese e continuare a stigmatizzarlo con un argomento completamente scollegato”, si è lamentato l’ambasciatore Nestor Osorio-Londono con il quotidiano Independent, auspicando che stasera si possa assistere a una “bella partita”.

Non si è fatta attendere la replica di un portavoce del Sun, che ha cercato di ricucire lo strappo. “Noi, come l’ambasciatore, speriamo di vedere una fantastica partita stasera. La Colombia è una grande nazione di calcio e questa squadra è particolarmente forte”, ha detto all’Independent il portavoce del tabloid.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe 4 luglio 2018

    Due commenti di scarso valore. Siate pure anglofobi, ma ci vogliono argomenti, non insulti. Magari avessimo la loro solidità istituzionale

  • Cristiano P. 4 luglio 2018

    Il giornalismo inglese non si è certo distinto per correttezza, commenti gratuiti e sopratutto poco sportivi. L’Inghilterra ha un po’ la puzza sotto il naso. Avranno pure la regina ma sono sudditi degli USA. Ma non dovevano rinunciare ai mondiali a causa delle cattive relazioni diplomatiche?

  • Taddei Roberto 3 luglio 2018

    Mi sembra che la Storia insegna. Dici Inghilterra dici letame.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica