Milano, nordafricano si dà fuoco in strada davanti alla polizia: è grave

lunedì 16 luglio 18:24 - di Redazione

Chi ha assistito al terribile gesto. Chi ha dato l’allarme e, soprattutto, chi come 2 eroici agenti di polizia sono intervenuti per cercare di evitare un tragico epilogo, cerca un perché. Una risposta all’interrogativo che, dalle 16 di questo pomeriggio, frulla nelle teste e scuote le coscienze di chi ha assistito alla drammatica scena di un uomo che urlava la sua intenzione di farsi del male, fino a quando lo ha fatto: un nordafricano 29enne si dà fuoco in strada davanti alla polizia. Ora è ricoverato in gravi condizioni al Niguarda.

Milano, si dà fuoco in strada davanti alla polizia: è grave

E lo ha fatto: il giovane, un 29enne di origine nordafricana, si è dato fuoco a Milano in viale Zara (angolo via Laurana) davanti a una pattuglia della polizia, avvertita e arrivata sul posto dopo le minacce del ragazzo. Il 118, pochi minuti fa, ha portato il giovane in codice rosso al Niguarda, dove gli sono state riscontrate ustioni di secondo-terzo grado. E con lui, nel disperato tentativo di salvarlo e di evitare il peggio, sono rimasti leggermente ustionati anche i due agenti di polizia che hanno provato a fermarlo, portati anche loro in codice verde nello stesso ospedale milanese. A chiamare la polizia e a chiedere l’intervento immediato degli agenti, poco prima delle 16, sono stati alcuni passanti, che hanno visto il giovane nordafricano in mezzo alla strada con una tanica di liquido infiammabile in mano che minacciava di darsi fuoco con un accendino. Le urla e la richiesta d’aiuto gridata a forza di minacce dall’extracomunitario 29enne hanno subito dato l’impressione che la situazione fosse grave e che, quasi sicuramente, il giovane straniero non si sarebbe limitato agli annunci e alle minacce. Così, appena la polizia ha tentato di bloccarlo, il ragazzo si è dato fuoco. Le ustioni più gravi, riferisce il 118, sono al volto e al torace. Gli agenti si sono ustionati lievemente mani e braccia cercando di spegnere le fiamme e soccorrerlo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giulio 17 luglio 2018

    Fuoco purificatore.mi spiace veramente
    Per i d agenti.

  • Donald 17 luglio 2018

    potevano lasciarlo bruciare… magari tutti i nordafricani facessero lo stesso

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica