Bastonavano i baby ospiti di un campo estivo. Denunciati tre animatori, il parroco minimizza

lunedì 9 Luglio 13:24 - di

Prendevano a bastonate i bambini ospiti di un campo estivo organizzato dalla parrocchia del luogo, in un popoloso quartiere di Padova. Nel mirino finiscono gli animatori che sono stati denunciati dai genitori di tre dodicenni per maltrattamenti. «L’esperienza che doveva essere di svago e di formazione — racconta il Gazzettino — si sarebbe rivelata un incubo per alcuni ragazzini delle scuole medie della parrocchia dell’Arcella». Fin da subito gli animatori hanno applicato punizioni con metodi da caserma, ma poi sono arrivate addirittura le bastonate – raccontano increduli i genitori dei ragazzi maltrattati, che domenica, al termine  del viaggio che i ragazzi hanno fato a San Pietro di Barbozza, sopra Valdobbiadene, quando hanno riabbracciato i figli si sono presentati dal parroco, padre Nando Spimpolo, per avere delle spiegazioni. Il gruppo era composto da una trentina di ragazzini di prima e seconda media ed era accompagnato da nove animatori — sui 17 anni — e da cinque adulti. «Fin dalla prima sera non hanno concesso i cellulari ai ragazzi per poter chiamare casa come punizione per non essersi comportati bene». Un episodio di per sé non grave, ma la situazione sarebbe poi precipitata, secondo le testimonianze dei ragazzi, «al punto che alcuni sono stati picchiati con bastoni e doghe di legno della rete del letto su gambe e schiena, nella loro stanza di notte. Un ragazzino avendo ricevuto una bastonata sulla schiena ha avuto difficoltà a respirare». Uno dei ragazzi è finito al pronto soccorso di Camposampiero nell’Alta padovana, da dove è stato dimesso con 4 giorni di prognosi per contusioni al dorso e alla gamba destra, «dovute a un’aggressione da parte di un animatore»,  si legge nel referto medico. Il parroco, intervistato dal Gazzettino di Padova, minimizza: «È vero, ci sono stati dei disguidi — ha spiegato il religioso — ma dire che sono stati applicati metodi da caserma e che i ragazzini sono stati maltrattati mi sembra proprio un’esagerazione».

I racconti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica