Verdone svela il fascista Mario Brega: “Che fatica fargli fare il comunista sul set” (video)

martedì 12 giugno 20:07 - di Guido Liberati

Carlo Verdone al Fatto quotidiano svela un aspetto inedito di Mario Brega, noto caratterista del cinema italiano degli anni ’70. Le sue simpatie politiche esattamente agli antipodi di quelle per cui è diventato famoso. Nel film Un sacco bello, nella scena del conflitto generazionale tra il genitore e il figlio, Brega replica alla ragazza che lo definisce un “fascio” con il celeberrimo: “Non so’ comunista così, so’ comunista così!”, mostrando non un solo pugno chiuso, ma addirittura due. Oggi Verdone svela quanto nel mondo del cinema si era sempre saputo. Mario era fascista? «Le sue idee politiche si avvicinavano lì – conferma Verdone – soprattutto per tradizione familiare: il padre, da sportivo, per una medaglia aveva ricevuto l’encomio del Duce»E quando avete girato la scena del “a zoccole’ so’ comunista così!”, con lui che alza due pugni chiusi? «Non fu semplice convincerlo – risponde Verdone – avrebbe preferito il braccio teso; alla fine si arrese, con la frase: “Va bene, accetto, ma la giro comunque a modo mio”». Una scena che, rivista oggi, ha un indubbio effetto comico. Chissà come la prenderanno quei tanti fieri e vecchi comunisti che, per anni, si sono riconosciuti nel “compagno” Mario Brega.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino 14 giugno 2018

    Voi vedere che anche il mondo dello spettacolo sale sul carro dei vincitori…

  • Franco Costantini 13 giugno 2018

    Così cretini che provavano simpatia pure per Lino Banfi alias Nonno Libero del Medico in Famiglia perchè lo presentavano con l’Unità sotto il braccio.

  • Laura Prosperini 13 giugno 2018

    Mario Brega, bravo e simpatico… ecco perchè!

  • Gio 13 giugno 2018

    Grande uomo prima ancora che grande attore. Chiunque l’abbia conosciuto può confermarlo.

  • rberto delia 12 giugno 2018

    ULTERIORE CONFERMA DI QUANTO ERANO E SONO CRETINI