Pompei, il Pride passa davanti al Santuario. Rosario riparatore dei cattolici (video)

sabato 30 Giugno 18:45 - di

A Pompei, prima del Pride, un gruppo di cattolici recita un Rosario “riparatore” davanti al Santuario. La manifestazione è stata organizzata da Rete Pro Vita e Famiglia, raggruppamento di associazioni tra le quali Noi per la Famiglia, Comitato antiabortista, Sentinelle Vesuviane, Famiglia e Vita.  Tra i partecipanti, intervistati da Fanpage.it, alcuni sostengono che certe cose vanno fatte, ma restando “zitti e muti”, altri affermano che i gay vanno rispettai mentre il prete che guida il Rosario sostiene che i “peccati pubblici attirano qui il castigo”. L’arcivescovo di Pompei aveva chiesto ieri ai manifestanti del Pride di essere sobri e di rispettare le convinzioni dei credenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • marinella boi laconi 6 Luglio 2018

    trovo l’esibizionismo dei gay stupido e di cattivo gusto, in particolare di questi tempi in cui hanno ottenuto riconoscimento legale, ma trovo ancora più stupido ed inutile la preghiera pubblica di riparazione. Il Rosario è una cosa seria e va recitato nei luoghi e nei modi dovuti. mettersi in mostra è ridicolo chiunque lo faccia