CasaPound, incendiata a Ostia l’auto della sorella di Luca Marsella

lunedì 11 Giugno 18:44 - di

La scorsa notte un incendio di natura dolosa ha danneggiato l’auto della sorella del consigliere di CasaPound nel X Municipio, Luca Marsella. L’auto, una Citroen C1, ha preso fuoco nella parte anteriore ed è stata sequestrata dalla polizia. È accaduto in via delle Baleniere, intorno all’1:45. Sarebbe stata trovata una bottiglia con tracce di liquido infiammabile.

Dura la reazione di Luca Marsella, che  ha commentato: “La matrice del rogo è chiaramente dolosa. Al momento non escludo nulla anche che possa essere la follia di un piromane isolato. E’ probabile, tuttavia, che il bersaglio di questo gesto possa essere io. E’ chiaro che il clima politico creato verso di me non aiuta e alimenta l’odio. Da quando sono consigliere, in questi mesi, ho e abbiamo, come CasaPound, preso di petto la questione dell’immigrazione e del degrado in pineta. Sicuramente diamo fastidio“. A Ostia il movimento di Marsella ha quadruplicato i consensi passando dal 2% al 9% alle elezioni municipali dello scorso novembre. Marsella ha postato la foto dell’auto bruciata sulla sua pagina Fb: “A Ostia regnava il malaffare e la presenza di un consigliere di CasaPound in aula ha rotto determinati equilibri. Mi auguro che venga presto fatta luce su questa vicenda e che le indagini vadano fino in fondo. Chissà se riceverò la solidarietà dal Pd, dall’ex parroco De Donno e da chi quotidianamente crea un clima di odio verso il sottoscritto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *