Milano: sgomberato all’alba un palazzo occupato dagli antagonisti

martedì 26 Giugno 10:37 - di

La Polizia ha proceduto all’esecuzione del provvedimento di sequestro emesso dall’autorità giudiziaria di Milano dello stabile denominato Zip (Zona indipendente politica), in corso di Porta Vercellina 15, occupato abusivamente dal collettivo studentesco di matrice antagonista movimentista Rete Studenti di Milano. Il servizio è stato disposto “allo scopo di tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica” con un dispositivo coordinato dal dirigente del Commissariato di Porta Genova. Tutto, fanno sapere dalla questura, «si è svolto senza alcuna criticità e la proprietà sta procedendo alle operazioni di messa in sicurezza dell’immobile».

Uno degli striscioni affisso dagli antagonisti milanesi

Uno degli striscioni affisso dagli antagonisti milanesi

Lo stabile occupato dagli antagonisti 5 mesi fa

L’irruzione nei locali dell’ex officina auto di viale di Porta Vercellina era stata filmata in diretta dagli stessi antagonisti nel gennaio scorso, quando avvenne l’occupazione. In un comunicato pubblicato su Facebook gli antagonisti avevano scritto che “in quanto soggetti politici attivi all’interno della città ci sentiamo in dovere di restituire ancora una volta alla metropoli un luogo di libertà, dove poter sviluppare percorsi e attività di crescita personale e colletiva, denunciando la brutalità di chi, al posto di promuovere inclusività e confronto, preferisce sgomberare con la forza tali spazi resistenti». Gli esponenti dell’estrema sinistra studentesca avevano annunciato anche iniziative di «controinformazione e controcultura, tramite la promozione e la condivisone di servizi pubblici aperti a tutti e a tutte». In realtà, la zona era diventata un luogo di illegalità diffusa e si erano registrate anche aggressioni e risse. Da qui lo sgombero effettuato dagli uomini della polizia. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *