Il coraggio di una 14enne: fa arrestare 10 camorristi grazie al suo video

sabato 30 Giugno 15:03 - di

È stato il video girato da una ragazzina di 14 anni a imprimere una svolta decisiva nelle indagini che hanno portato all’arresto di 10 persone ritenute affiliate al clan camorristico dei Polverino, attivo nell’hinterland a nord di Napoli. Il particolare (la ripresa del raid dei probabili camorristi) è emerso dall’ordinanza del gip con la quale viene disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti dei 10 indagati vicini alla camorra per istigazione a ritrattare dichiarazioni rese all’autorità giudiziaria e furto in abitazione e danneggiamento aggravati da finalità mafiose. Secondo quanto ricostruito dalle indagini dei Carabinieri di Castello di Cisterna, a partire dall’agosto del 2017 gli arrestati avrebbero intimidito alcuni parenti di un collaboratore di giustizia che, con le sue dichiarazioni, aveva colpito i clan degli Orlando e dei Polverino, per spingerlo così a rendere all’autorità giudiziaria dichiarazioni false e a ritrattarne quelle già rese. Alle minacce è poi seguito un furto in casa del suocero, a dicembre 2017: i malviventi sono entrati forzando la porta d’ingresso, approfittando del fatto che le vittime avevano dovuto lasciare l’appartamento con urgenza per motivi di sicurezza. Nell’abitazione esplosero inoltre petardi danneggiando il bagno, le pareti, le porte, i mobili e gli effetti personali. Il raid viene però ripreso dalla ragazzina di 14 anni, lontana parente dei padroni di casa, che ha poi consegnato il video agli investigatori, aiutandoli così nell’individuazione dei responsabili che ha portato all’arresto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 30 Giugno 2018

    Brava! Bravissima!