Ci si mette anche Napolitano: il governo dia risposte sul rapporto tra Italia e Ue

lunedì 4 Giugno 11:54 - di
napolitano

“Qualunque intesa per rendere possibile il governo del Paese deve fare i conti con i sempre più gravi e allarmanti segnali che vengono dalle vicende europee nel quadro globale e deve dunque dare risposte non retoriche ma puntuali e decise sul rapporto tra l’Italia e l’Unione e sulle fondamentali questioni con cui dobbiamo misurarci“. Lo afferma il Presidente emerito della Repubblica e senatore a vita, Giorgio Napolitano, in una lettera alla presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, in vista del dibattito sulla fiducia al governo, al quale non potrà partecipare dopo il recente e delicato intervento al cuore a cui è stato sottoposto. ”Purtroppo -afferma l’ex Capo dello Stato- le condizioni di salute in cui ancora mi trovo, nonostante gli incoraggianti progressi, mi impediscono di partecipare al dibattito sul voto di fiducia al nuovo governo. Ci tengo tuttavia a trasmettere attraverso di Lei ai colleghi senatori e ai membri del governo il mio punto di vista”. “Qualunque intesa per rendere possibile il governo del Paese deve fare i conti con i sempre più gravi e allarmanti segnali che vengono dalle vicende europee nel quadro globale e deve dunque dare risposte non retoriche ma puntuali e decise sul rapporto tra l’Italia e l’Unione e sulle fondamentali questioni con cui dobbiamo misurarci. Ogni discorso che rimanga sfuggente in proposito costituisce un inganno. Questo è il solo banco di prova su cui possa essere valutato l’impegno del nuovo governo. E sul quale -conclude Napolitano- va misurata anche la serietà delle forze di opposizione”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 4 Giugno 2018

    Da alcune settimane mi sentivo più sereno e non capivo perché.

  • 4 Giugno 2018

    Ma va Napolitano e tempo di uscire dalla politica….hai fatto abbastanza danni nella tua vita..

  • lucio 4 Giugno 2018

    Questa testa di legno,che non è più presidente della Repubblica Italiana,ma solo emerito e non so di che cosa, possiamo additarlo come traditore della repubblica?
    Lamia è solo una domanda,non un’accusa

  • RITA 4 Giugno 2018

    COME TE NON C’E’ NESSUNOOO . . . TU SEI L’UNICO AL MONDOOO . . .
    NEI TUOI OCCHI PROFONDI IO VEDO TANTA TRISTEZZAAA . . .

  • fiorenzo grillo 4 Giugno 2018

    PENSA A GUARIRE E NON ROMPERE I MARRONI CHE LI HAI GIA’ ROTTO ABBASTANZA CON LA TUA PRESIDENZA.

  • Giuseppe Forconi 4 Giugno 2018

    Mi auguro che continui a starsene a casa ancora per molto tempo, causa l’operazione. Toglietegli il telefono e non fatelo piu’ parlare.

  • alessandro sormani 4 Giugno 2018

    ma questo povero comunista ancora parla??? e soprattutto perchè lo si lascia parlare?!?…

  • Donald 4 Giugno 2018

    emerito di che ? Di aver tradito il proprio paese in combutta con uno stato estero ? Questo losco individuo passerà alla storia per quello che è, un comunista traditore.