Meloni: «Un fiore per Sana. Stop all’islamizzazione dell’Europa» (video)

15 Mag 2018 18:13 - di Augusta Cesari

«Un fiore per Sana». A portarlo sotto la sua abitazione Giorgia Meloni, che si è recata a Brescia. «Siamo sotto quella che era la casa di Sana Cheema, la ragazza pachistana che ha vissuto e lavorato qui insieme alla sua famiglia e che una volta rientrata in Pakistan con la sua famiglia, da suo padre, da suo zio e non solo, è stata uccisa, strangolata perché voleva vivere con i costumi occidentali. Perché non voleva sottostare a un matrimonio combinato, non voleva sposare un’altra persona. Una ragazza vittima di un fondamentalismo tribale, che considera le donne come se fossero degli esseri inferiori, come se non avessero diritti». Con la sensibilità che la contraddistingue, Giorgia Meloni ha scritto un lungo post su Fb, corredato da un video.

La leader di FdI Giorgia Meloni, che si è recata di fronte all’abitazione della ragazza pachistana uccisa, ha aggiunto. «Allora noi oggi abbiamo portato un fiore bianco a Sana -prosegue- per dirle che per noi rimarrà sempre una ragazza che qui ha vissuto, una ragazza italiana, che qui ha lavorato, che si è integrata ed ha fatto parte della nostra comunità e noi non la dimenticheremo. Abbiamo portato questo fiore anche come gesto di denuncia, di quello che spesso accade, nel buonismo che chiude gli occhi sul processo di islamizzazione forzata dell’Europa in corso, su alcune vicende legate al fondamentalismo, sui rischi che certo fondamentalismo ci porti indietro di qualche secolo sulle conquiste di civiltà che ci siamo guadagnati e che riguarda ancora tutto il ruolo delle donne». Un cenno all’assordante silenzio delle donne progressiste: «Dispiace tanto – continua Giorgia Meloni – di non sentire le femministe parlare di queste storie, di questi casi. Allora al prossimo sindaco di Brescia, che noi speriamo sia Paola Vilardi, chiederemo come primo atto, di intitolare questa via a Sana. Oggi simbolicamente abbiamo appeso un cartello, questa via speriamo possa essere intitolata a Sana affinché noi possiamo ricordarci di lei ogni giorno, perché il suo sacrificio non sia stato vano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • mario noce 16 Maggio 2018

    La Nostra civiltà ha fatto tante battaglie nell’arco die secoli contro l’inciviltà e le abbiamo tutte vinte
    e vinceremo anche questa malgrado di qualche sinistra illusionista.

  • Fieroinfedele 16 Maggio 2018

    Prendiamone atto, è in pieno svolgimento l’islamizzazione della nostra cara, vecchia Europa. Ormai il Belgio è andato (come soffrirà da lassù Lèon Degrelle!), così come la Svezia…. Milioni e milioni di cavalli di Troia, pronti, in un futuro non molto lontano, a sottometterci. Svegliamoci, e prepariamoci a combatterli e a vincerli. L’Europa è cristiana, l’islam e il suo medioevo devono essere assolutamente debellati. Se necessario, col ferro e col fuoco.

  • roberto 15 Maggio 2018

    brava Giorgia !!!! e la boldrini parla di assorbenti

  • SUGERITI DA TABOOLA