L’Onu condanna Israele per la repressione. Gerusalemme: ipocriti

18 Mag 2018 19:03 - di Redazione

Il ministero israeliano degli Esteri ha stigmatizzato la risoluzione del Consiglio diritti umani dell’Onu, definendo un esempio di “ipocrisia e assurdità” la creazione di una commissione d’inchiesta sugli scontri a Gaza. E’ chiaro, sottolinea un comunicato, che “lo scopo del Consiglio non è d’indagare sulla verità ma di danneggiare il diritto d’Israele all’autodifesa e demonizzare lo stato d’Israele“. ”Israele agisce legalmente e correttamente nel difendere la sua sovranità e nel prevenire un superamento di massa dei suoi confini per uccidere israeliani e condurre attacchi terroristici, sotto la leadership del gruppo terrorista Hamas”, si legge ancora nel comunicato. Di diverso avviso il Palazzo di Vetro: È stata ”totalmente sproporzionata” la reazione di Israele alle proteste dei palestinesi lungo la barriera di confine con la Striscia di Gaza, che in sei settimane ha causato l’uccisione di almeno 116 manifestanti, tra cui donne, minorenni e disabili. Lo ha dichiarato l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Raad al-Hussein, sostenendo la necessità di condurre un’inchiesta internazionale indipendente sui fatti avvenuti dal 30 marzo al 15 maggio. Al-Hussein ha quindi denunciato che ”le uccisioni sono state causate da un uso fuorilegge della forza da parte di una potenza occupante e questo può ammontare a un omicidio volontario, il che rappresenta una grave violazione della Quarta convenzione di Ginevra”. Intanto il leader di Hamas a Gaza, Ismail Haniyeh, ha annunciato che nel pomeriggio parteciperà alle nuove manifestazioni di protesta alla barriera di confine con Israele e smentito le informazioni circolate sulla stampa libanese di un accordo con l’Egitto. Parlando dalla moschea di Gaza City durante la preghiera di mezzogiorno del primo venerdì di Ramadan, Haniyeh ha detto che ”andremo tutti, e io sarà il primo di voi, al confine di Gaza. Le manifestazioni non si fermeranno fino a quando non verrà completamente tolto l’assedio dalla Striscia di Gaza”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • benny 19 Maggio 2018

    Premetto che sono veramente dispiaciuto per la perdita di vite umane tra i palestinesi(quelli innocenti)…L’Europa deve dire cosa vuol fare da grande…ISRAELE è uno stato sovrano o no? e se lo e’, ha il diritto di difendere i propri confini da attacchi armati… Certamente la valutazione della proporzionalità della risposta è legittima…ma questo è un’altra cosa…due pesi e due misure…ERDOGAN massacra il popolo CURDO e tutti girano la testa da un’altra parte…

  • Caffèalmistra'indarsena 19 Maggio 2018

    Non parlo di Israele.

  • Caffèalmistra'indarsena 19 Maggio 2018

    È’ ora che condannino il paese che con sistematica e raccapricciante violenza impedisce ai Curdi di riavere il proprio stato sovrano.

  • 18 Maggio 2018

    Israele a il diritto di difendersi, Hamas e riconosciuta come una organizzazione terrorista…Israele e una nazione che a sofferto molto e per molti anni…non scordiamoci perché Israele fu creata, non si può dimenticare le attricita del regime Nazista…mai deve succedere più!!!!

  • SUGERITI DA TABOOLA