Il consigliere comunale islamico: «Nei bus separiamo le donne dagli uomini»

18 Mag 2018 13:33 - di Redazione

Uomini e donne separati sul bus. Non nella Mosul capitale dell’Isis, ma nelle città del cattolicissimo BelgioRedouane Ahrouch, consigliere comunale islamico ad Anderlecht per il partito pro-sharia “Islam” sogna un Paese islamizzato. Ahrouch, come riporta il Giornale, che nella vita fa il conducente di autobus per l’azienda dei trasporti municipali, ha lanciato una proposta destinata a scatenare un putiferio. «Le donne dovrebbero stare dietro e gli uomini d’avanti, ma non per una questione di segregazione, ma bensì di sicurezza, perché molti uomini approfittano della situazione – ha spiegato l’uomoalla testata Rtbf  – Sono le donne stesse che lo chiedono».

Il consigliere comunale islamico licenziato

 Parole che hanno spinto la società di trasporti Stib a licenziare in tronco Ahrouch: le sue idee sono «contrarie ai valori dell’impresa». Il dipendente però non ha preso bene la decisione dell’azienda e così ha annunciato la propria intenzione di presentare ricorso contro il licenziamento. Il partito “Islam” ha l’esplicito obiettivo di introdurre la sharia, ossia la legge islamica, in Belgio, sia pure in una versione «occidentale, più orientata verso i problemi socio economici e familiari». È già riuscito a far eleggere due consiglieri comunali in altrettante municipalità della regione di Bruxelles e nella zona della capitale, ad alta densità di islamici, veleggia intorno a percentuali prossime al 2%.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Sebastiano 15 Giugno 2018

    Unica soluzione?
    Cacciare i musulmani fuori dall’Europa… il più presto possibile.

  • Alessandro 21 Maggio 2018

    Dove si clicca per sputarti in un occhio?

  • vito 19 Maggio 2018

    Assolutamente no, una forte costituzione che relega la religione ad una esperienza strettamente privata, può tenere lontani questi personaggi. Inoltre, se l’occidente continuerà a non aiutare le famiglie, la natalità continuerà a diminuire, favorendo gli islamici. L’islam non è una religione.

  • Giuseppe Forconi 19 Maggio 2018

    Non posso parlare per i belgi, ma spero che usino un buon paio di scarponi e gli diano un bel calcio nel c…. e lo spediscano a casa.

    • SEBASTIANO 19 Maggio 2018

      TI RAMMENTO CHE I BELGESI LI HANNO Già PORTATI AL GOVERNO DEL LORO PAESE

  • Deborah 18 Maggio 2018

    Se ne tornasse al suo paese.

  • 18 Maggio 2018

    Purtroppo l’occidente è destinato a soccombere…..per secoli l’occidente ha tenuto lontano i proseliti del pedofilo maometto, con coraggio e migliaia di perdite di vite umane, oggi purtroppo l’occidente è vecchio, miope, cieco non vede la furia e la sete di sangue dei musulmani

  • SUGERITI DA TABOOLA