Giorgia Meloni: «Fiducia a Cottarelli? Neanche morti» (video)

28 Mag 2018 14:20 - di Augusta Cesari

Ma stiamo scherzando? Votare la fiducia a Cottarelli? Votare la fiducia a un governo del presidente? Che domanda. «Manco morti». Taglia corto Giorgia Meloni che nel corso della intensa mattinata, parlando a Massa e in collegamento in varie dirett tv, ha risposto all’ipotesi che Fratelli d’Italia possa sostenere un esecutivo guidato dall’ex commissario alla spending review. Interrogativa retorica.

Il tema su cui viene pungolata la Meloni da Myrta Merlino all’Aria che tira su La 7 è l'”inpeacment”,  la valutazione sul presidente della Repubblica. «Stiamo valutando – risponde la leader di FdI-  ma il punto che adesso a me interessa sottolineare è che, se le cose sono andate come ci hanno riferito, ci sono tutti i presupposti costituzionali per attivare l’art.90 della Costituzione. Nessuno minaccia nessuno», argomenta citando pareri che in questi giorni sono entrati el dibattito politico. « Secondo svariati costituzionalisti di livello, il Presidente Mattarella ha fatto una cosa che non poteva fare». Giorgia Meloni ha aggiunto: «Il Presidente Mattarella avrebbe potuto rifiutarsi di nominare un ministro se avesse avuto problemi di carattere istituzionale, un conflitto di interessi. Quello che non può fare è stabilire che se qualcuno pensa che l’Europa vada riformata, sia un nemico».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Pino1° 29 Maggio 2018

    Quand’io fui giovane sessantottino, giornalai di regime come la conduttrice di quella emittente, (se vedrete l’intervento costantemente interrotto all’On. Meloni mentre esprimeva considerazioni vincenti) sarebbe stata ‘idealmente marchiata, al pari di una vacca’ quale serva del potere !
    Sono talmente impregnati di deformazione mentale da avere un solo pensiero, stare sempre sul carro del vincitore ma, perdono di vista il futuro -anche il loro- non riuscendo a capire che il popolo italiano si è posizionato sul rifiuto nettissimo proprio di quella gente e dei loro sostenitori, per l’appunto vacche o tori compresi, di cui ormai si incominciano a tenere a mente schieramento e prodotto, perché va finalmente detto che un/una giornalista neutrale, all’inglese, che fa neutralmente il suo lavoro svolge un’attività professionale di primo livello sia morale che sociale a tutela di TUTTI i ricettori della notizia ! Affrancando un popolo inetto al ragionamento, abbandonandolo all’istinto, talvolta letale per se e per l’altrui e quindi da mantenere alla sua funzione!
    NON se ne può più di mafiosi che controllano il paese e non vengono catturati, di MAGISTRATI a questo applicati che, pur disponendo di tempo ed immense risorse avrebbero dovuto farlo, non lo hanno fatto; al contempo, sono saliti al sogli pontificali con profumate remunerazioni !
    Troppa ex magistratura, troppa gente in sentore-comportamentale di mafia nei gangli dello stato ed a tutti i livelli. Il popolo italiano è una preda colpita e piegata che sta tentando un disperato colpo di reni per liberarsi da sanguisughe ed espogliatori della storia, cultura, religione e tradizioni patrimonio pubblico, compreso le famiglie ed il genere che ci appartengono ancora per quanto, se non si riesce nemmeno con un voto partecipato a far rispettare l’articolo uno della nostra cara, vecchia,
    Costituzione ?

  • Carpino Vince 29 Maggio 2018

    Fatevi forza e dimostrate cosa significa democrazia.
    Poveri noi dove siamo ridotti.

  • Laura Prosperini 28 Maggio 2018

    SIAMO CON LEI ON.LE!

  • SUGERITI DA TABOOLA