Cambogia, turista italiano dà un pugno a un bancomat: rischia 2 anni di galera

29 Mag 2018 15:24 - di Redazione

Un turista italiano potrebbe rischiare fino a due anni di carcere in Cambogia per aver rotto un bancomat con un pugno di rabbia, sferrato per non essere riuscito a prelevare denaro. Secondo il quotidiano in lingua inglese Khmer Times, Christian Patella, un cittadino italiano di 40 anni, è stato arrestato a Phnom Penh per il danno provocato allo sportello automatico dell’ABA Bank. «Era arrabbiato con il bancomat perché non riusciva a ottenere i soldi, così ha dato un pugno alla macchina», ha detto il capitano Long Vichet, della polizia distrettuale di Daun Penh, aggiungendo che il turista è detenuto presso la stazione di polizia distrettuale e dovrebbe comparire presso il tribunale municipale di Phnom Penh domani.

patella-arresto-in-cambogia

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Chris 1 Giugno 2018

    Purtroppo la polizia in Cambogia e’ tra le piu corrotte al mondo e farebbe qualsialsi cosa per estorcere denaro ad uno straniero, anche senza validi motivi creano false accuse e quando sei in mano loro l’unica soluzione e’ pagare una tangente o si rischia la galera.
    Credetemi hanno metodi molto efficaci per convincere qualsialsi persona a fare o dire quello che vogliono loro.
    Detto da qualcuno che ne sa qualcosa.

  • 30 Maggio 2018

    In Italia la nostra polizia e troppo controllata!!!

  • FieroInfedele 29 Maggio 2018

    E in Italia, precisamente a Frosinone, un richiedente asilo pesta un carabiniere ed è libero, libero di continuare a delinquere alla faccia nostra e del nostro malsano buonismo cattolico-sinistroso.

  • SUGERITI DA TABOOLA