Un’altra storia dell’orrore: litiga col marito e getta la figlia nel fuoco

sabato 28 aprile 13:42 - di Redazione

Mentre il mondo piange la morte del piccolo Alfie, in India va in scena una storia dell’orrore: a soli sei mesi viene gettata nelle fiamme dalla mamma.  Dopo una furiosa lite con il marito, una donna indiana nello Stato di Orissa getta la figlia nel fuoco provocandone la morte quasi istantanea. La polizia ha reso noto che l’omicidio è avvenuto a Cuttack durante una lite della coppia in cui la moglie, Suna Pingua di 32 anni, stava bruciando i vestiti del marito, Manguli Pingua. In un ulteriore sussulto di rabbia, si è appreso, ha prelevato la figlia dal letto e l’ha scaraventata fra le fiamme. Alcuni vicini, udendo le grida disperate della piccola, sono subito accorsi, ma la bambina aveva ustioni sul 90% del corpo quando è stata ricoverata in ospedale dove è morta. La donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio.

Il precedente

Un anno fa in Australia era avvenuto un caso analogo. Un padre aveva cosparso di benzina la figlia di tre anni per poi le aveva dato fuoco. Quando era arrivata la polizia  la piccola di appena tre anni stava bruciando viva e il padre si stava accingendo a cospargere benzina anche sulla figlia maggiore, una bambina di sette anni. Fortunatamente una poliziotta era riuscita a spegnere le fiamme e la piccola si è salvata, anche se ha riportato ustioni gravi alla testa e danni permanenti al viso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza