Svaligiata la casa di Prodi mentre era in visita dal Papa

domenica 22 aprile 11:55 - di Paolo Lami

Chissà se gli è sfuggita qualche imprecazione fuori luogo quando l’hanno avvertito che gli avevano svaligiato la casa approfittando del fatto che lui era a Roma, in piazza San Pietro, con la Diocesi di Bologna, in visita dal Papa. I ladri che hanno fatto irruzione nella casa bolognese di Romano Prodi, infatti, hanno approfittato del fatto che il professore cattocomunista era andato, assieme alla moglie, nella Capitale per partecipare all’udienza che il Papa aveva concesso alla Diocesi di Bologna. Un nutrito gruppo fra cui vi era anche il cantante Gianni Morandi e il cantautore Francesco Guccini.
Così, nella notte fra venerdì e sabato, i ladri sono entrati nella casa bolognese di Romano Prodi e l’hanno svaligiata, portando via oggetti preziosi.
Le indagini in corso stanno cercando ora di stabilire la quantità è il valore esatto della refurtiva, della quale farebbero parte soprattutto orologi e gioielli.

I ladri avrebbero forzato la porta dell’appartamento di via Gerusalemme, nel pieno centro di Bologna, a pochi passi da piazza Santo Stefano e sarebbero poi entrati, probabilmente sapendo dell’assenza degli abitanti.

Prodi è stato informato dell’accaduto proprio mentre si trovava in piazza San Pietro con la delegazione della Diocesi bolognese.

Gli inquirenti sono portati ad escludere che possa trattarsi di qualcosa di diverso dal semplice furto in abitazione, anche se sta indagando la Digos per accertare se vi siano collegamenti di altro tipo.

Quanto all’identità dei ladri, per il momento nessuna indicazione anche se si stanno esaminando le telecamere della zona. Forse, chissá, una seduta spiritica potrebbe fornire qualche indicazione a Prodi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 23 aprile 2018

    Per cortesia ” Redazione, fate sapere al Prodi che chi ruba, gira e rigira , presta o tardi gli tocca la stessa cosa.

  • Giuseppe Forconi 23 aprile 2018

    Che bello, spero si siano portati via anche le mortadelle dal frigo. Allora c’e’ anche una giustizia Divina, certo che essere derubati a casa del ladro e’ il colmo. ah ah ah ah ! giustizia e’ fatta.

  • Cesare Pieraccini 22 aprile 2018

    Ora si che godo, anche se sono fra quelli che gli augurava di essere in casa, ma gli stabene lo stesso

  • lucio 22 aprile 2018

    Per sto cattocomunista si è scomodata la Dgos, per me semplice cittadino no Digos, spero tocchi anche ad altri accoglientisti l’identico servizio,compreso la ex presidenta

  • Pippo 22 aprile 2018

    Robin Hood e’ tornato !!!!!

  • Mino 22 aprile 2018

    Perchè a lui si ed a boldri no? vi sembra giusto?

  • Filippo 22 aprile 2018

    Ben gli sta!

  • In evidenza