Sono in Tunisia i bambini di Bolzano “rapiti” dal padre nordafricano

sabato 28 aprile 14:43 - di Redazione

Sono in Tunisia e stanno bene i due bambini spariti da Bolzano domenica con il papà, Jamel Methenni. L’uomo ha chiamato sua moglie Rosa Mezzina per comunicarle di aver raggiunto il Paese nordafricano con i due figli. La madre ha anche parlato con i piccoli, Yassine e Yasmine, di 4 e 2 anni, e il marito le ha inviato alcune fotografie dei due fratellini. Non è chiaro come Methenni abbia potuto raggiungere la Tunisia, considerato che i documenti dei due bambini sono rimasti nella casa della famiglia a Bolzano.

L’uomo ha telefonato dalla Tunisia. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei Carabinieri con il supporto della Direzione Centrale della polizia criminale del Ministero dell’Interno – Interpol. La madre ha avviato contatti con i preposti uffici del Ministero Affari Esteri, seguita in questa ulteriore fase dall’avvocato Nicodemo Gentile.  Il padre era partito con i due bambini domenica 22 aprile. La mamma si era accorto che dalla casa erano stati portati via alcuni vestiti e una valigia. Erano invece rimasti a Bolzano i documenti dei due bimbi. Della scomparsa si è occupata anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza