Pisa, donna truffata da un “guaritore” si dà fuoco. È in gravissime condizioni

giovedì 26 aprile 13:13 - di Redazione

Una donna di 62 anni ha tentato il suicidio dandosi fuoco. Si è cosparsa il corpo con una bottiglia di alcool etilico e poi con un accendino è diventata una torcia umana. È accaduto giovedì mattina nel parcheggio della Fortezza di Poggibonsi (Siena). La donna è stata immediatamente soccorsa e trasportata al Centro grandi ustionati dell’ospedale di Pisa, dove è ricoverata in gravissime condizioni.

Avrebbe riportato ustioni in oltre il 95% del corpo. All’origine del gesto della donna, una commerciante di Poggibonsi che gestisce una tabaccheria, ci sarebbe stata una depressione originata da una presunta storia d’amore legata poi a una truffa subìta da parte di un sedicente guaritore straniero, che le avrebbe promesso anche una cura miracolosa per una persona a lei cara gravemente malata. La 62enne avrebbe scritto i motivi del suo gesto disperato in una lettera indirizzata al comandante dei carabinieri di Poggibonsi, che stanno indagando sull’accaduto. La commerciante avrebbe subito una truffa, a suo dire, nell’ordine di diverse centinaia di migliaia di euro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza