Pace tra le due Coree, Mike Pompeo: «Promesse siano verificabili»

venerdì 27 aprile 19:35 - di Redazione

“Come il presidente Trump ha detto, gli Usa non ripeteranno gli errori del passato: questi colloqui non superano le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza o le sanzioni. Gli Usa continueranno a coordinarsi con la Corea del Sud e il Giappone: le promesse della Corea del Nord sono positive, ma è essenziale un’azione trasparente e verificabile”. Lo dice il segretario di Stato Usa Mike Pompeo, in conferenza stampa a Bruxelles, a proposito dell’incontro di oggi tra i leader delle due Coree. “Voglio congratularmi con la Repubblica di Corea e con la Corea del Nord per l’incontro storico” tra Kim Jong-Un e Moon Jae-In, prosegue Pompeo. “Che non ci siano dubbi: non saremmo dove siamo oggi senza la campagna di grande pressione del presidente Trump e senza il lavoro che ha fatto nel mondo per fare pressione sulla Corea del Nord”. “Studieremo la dichiarazione attentamente. Il nostro obiettivo resta lo stesso: vogliamo uno smantellamento del programma nordcoreano di armi di distruzione di massa che sia permanente, irreversibile e verificabile, senza ritardo. Fino ad allora, la campagna di massima pressione continuerà”, conclude.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • franco. 27 aprile 2018

    A me pare invece che Trump si sia giocato la Corea del Sud e che Kim sia il vero vincitore del confronto. Bravo Trump, avanti così, e forse ci libereremo tutti dai lacci a stelle e strisce.

    • Mino 28 aprile 2018

      Può darsi, ma se è veramente come tu dici, chi c’è a tirare le fila dietro al bamboccione, a me non sembra una mente raffinata(vabbè che io sono un signor nessuno)

    In evidenza

    contatore di accessi