Nell’Aniene affiora il cadavere di un rom. Caduto nel fiume per urinare

giovedì 26 aprile 15:56 - di Redazione

Il cadavere di un uomo è affiorato nelle acque dell’Aniene all’altezza del Ponte delle Valli, a Roma. Un’ambulanza è arrivata subito sul posto. Il cadavere sarebbe quello di S.O., un rom ventenne che abitava in uno degli insediamenti vicino al fiume. La famiglia aveva denunciato la sua scomparsa due settimane fa. Secondo le prime ipotesi l’uomo si sarebbe sporto per urinare, avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe caduto nel fiume senza saper nuotare.

Ecco dove è stato trovato il cadavere del rom

La zona in cui è stato ritrovato il corpo del rom è adiacente al Parco delle Valli, più di dieci ettari di verde immersi nel cuore del rione Conca d’Oro. Un polmone verde in in mano ai rom. Nascosti dalla vegetazione decine di rom di origine rumena si sono insediati costruendo delle capanne con i rifiuti trovati nei cassonetti della spazzatura. Intere famiglie vivono, mangiano, dormono tra sporcizia, topi, rifiuti bruciati e refurtiva di vario genere. I cittadini della zona più volta hanno protestato e non ne possono più. Il parco potrebbe essere utilizzato dalle famiglie e dai bambini, ma in questa situazione di degrado è diventato off limits.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza