Meloni: «Accusa di tentato omicidio a chi spaccia droga a minorenni»

giovedì 19 aprile 14:28 - di Redazione

«Arrestati a Pordenone 22 clandestini ex richiedenti asilo che avevano messo in piedi un’imponente rete di spaccio e vendevano droga persino ai minorenni. Ecco gli effetti dell’immigrazione incontrollata voluta dalla sinistra al Governo: città in balia di criminali provenienti da mezzo mondo che mettono a rischio anche la vita dei nostri figli». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. «Perché per Fratelli d’Italia chi spaccia ad un minorenne dovrebbe essere accusato di tentato omicidio. Il nostro ringraziamento va alla Procura locale e alla Questura di Pordenone che, su impulso dell’azione di monitoraggio del territorio voluta dall’amministrazione Ciriani, è stata supportata anche dalla Polizia Locale».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • davide cogliati 20 aprile 2018

    OTTIMA PROPOSTA DI LEGGE PERCHE’ DI FATTO E’ COSI’ TRATTASI DI OMICIDIO.

  • Pino 20 aprile 2018

    assolutamente d’accordo se di più non si può fare questo è il minimo . Servirebbero pene più severe e LAVORI FORZATI (sociali)

  • Franco Brezzi 20 aprile 2018

    Pena di morte a qualsiasi spacciatore. E’ la più turpe forma di assassinio. Questi non hanno pietà di nessuno, perchè dovremmo averne noi?

  • franco prestifilippo 20 aprile 2018

    Sono d’accordo al 100%

  • Luciano 20 aprile 2018

    Pienamente d’accordo

  • Giorgio Rapanelli 20 aprile 2018

    Sana mentalmente e giusta la proposta della nostra Giorgia Meloni, sempre più leader di uno schieramento. Il diritto alla vita e la Giustizia sono posizioni politiche irrinunciabili

  • Massimiliano di Saint Just 19 aprile 2018

    ….e al 41 bis per finanziamento mafie e terrorismo!

  • In evidenza