Ma la chiudete o no la vergognosa casa del Grande Fratello?

sabato 28 aprile 10:12 - di Lisa Turri

I guardoni che seguono con morbosa curiosità ciò che avviene nella casa del Grande Fratello non si accontentano più di scene hot esplicite o intuite. Questo l’elenco  di ciò che si è visto finora per eccitare i voyeur: la sfilata con il lato B di fuori degli uomini in pieno pomeriggio, la chat erotica tra Lucia Bramieri e Simone Coccia Colaiuta, i baci profondi tra Filippo Contri e Lucia Orazio, le confessioni sulla sessualità fluida di Veronica Satti, la figlia di Bobby Solo (respinta da Valerio e in lacrime), quelle hard di Angelo Sanzio (“sono santo davanti e martire dietro”), la boria di Alberto Merzetti (“le faccio venire solo con il petting”) e ora anche l’accoppiamento dei piccioni. Ma non è ancora abbastanza. Il pubblico vuole vedere  le gesta del branco per non annoiarsi, vuole che vi sia una “vittima” sacrificale che innalzi l’audience, e che determini l’effetto “pro” o “contro”. Così, forse incalazati dalla produzione forse trasportati dal loro narcisismo trash, i concorrenti si adeguano, e cercano di coccolare gli istinti feroci del pubblico che li segue. La vittima è stata trovata: si tratta di Aida Nizar, scelta per essere bullizzata, per piangere e per creare polemiche artificiose. Forse lei stessa si presta al gioco ed è d’accordo, visto che è un’esperta di reality. Contro di lei si sono dati da fare prima Baye Dame che l’ha aggredita verbalmente, insultata e minacciata. Poi il concorrente Luigi Favoloso, già candidato di CasaPound e fidanzato di Nina Moric (che lo ha mollato via Instagram). Sui social si è scatenata la polemica e la conduttrice Barbara D’Urso ha preso le distanze, ma poi sia la produzione che la D’Urso hanno  lasciato che proseguisse il gioco al massacro contro la showgirl spagnola. Una dinamica utile a non far cadere nel dimenticatoio una trasmissione che per molti ormai dà solo spettacolo di violenze psicologiche gravi e ingiustificabili. A far diventare rovente la polemica anche l’intervento di Selvaggia Lucarelli, i cui trascorsi polemici con Barbara D’Urso sono finiti in tribunale, la quale ha ricordato che Favoloso viene dal gruppo “Sesso, droga e pastorizia” infarcito di interventi contro le donne. Siamo del resto il paese delle contraddizioni più lampanti: da un lato si fanno editoriali moralisti sugli studenti che umiliano i professori per poi sederci sul divano la sera a guardare come viene bullizzata una donna al  Grande Fratello. Ma quando la spengono definitivamente la luce in quella casa?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Floriana 29 aprile 2018

    Ma voi vi rendete conto che noi siamo costretti ogni giorno ad assistere a scene disgustose come queste: per strada, a lavoro e a volte persino in famiglia e vorremmo poter scappare mille miglia lontano per non doverle subire, e c’ e’ qualcuno che pensa di propinarcele come “Spettacolo” e addirittura qualcun’ altro che le guarda con morboso interesse!!???????

  • franco 28 aprile 2018

    ma se c’è mezza italia che guarda questa schifezza, perché dovrebbero chiuderlo? la colpa di chi è della produzione o di chi lo guarda? povera italia….

  • In evidenza