Il padre di Alfie: «Il Papa venga a vedere mio figlio ostaggio di questo ospedale»

giovedì 26 aprile 15:24 - di Elsa Corsini

«Chiedo al Papa di venire qui per rendersi conto di cosa sta accadendo. Venga a vedere come mio figlio è ostaggio di questo ospedale. È ingiusto quello che stiamo subendo. Grazie Italia. Vi amiamo». Parole del papà di Alfie, Tom Evans,  che dai microfoni di Tv2000  dice anche che Alfie (che ancora respira ostinatamente senza l’aiuto del ventilatore all’Alder Hey Hospital di Liverpool) è una parte della famiglia italiana. «È una parte dell’Italia. Noi apparteniamo all’Italia – dice il papa del piccolo affetto da una rara malattia neurovegetativa –  vi ringraziamo per la solidarietà e il supporto ricevuti in questi giorni. Grazie. Noi non ci arrendiamo, andiamo avanti, Abbiamo conosciuto persone straordinarie. Il Papa è vicino a noi. Stiamo facendo tutto il possibile per nostro figlio, nel nome di Dio». Poi mostrando il telefonino ha aggiunto: «Vi faccio vedere la foto che ha fatto questa notte mia moglie ad Alfie. Questo è quello per cui gli italiani stanno lottando, questo è quello per cui noi stiamo lottando. Noi continueremo a lottare ricevendo sempre più forza dal popolo italiano. Dal governo, dai ministri che si sono impegnati per noi».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza