Canone Rai, corsa all’esonero. Ecco come non pagare o farsi rimborsare (modulo)

giovedì 26 aprile 15:55 - di Redazione

Esonero canone tv, il 30 aprile si avvicina. Con l’innalzamento del tetto di reddito fino a 8mila euro sono aumentati i telespettatori, con 75 anni o più, esentati dal pagamento per il 2018. Ma per non perdere l’opportunità, ricorda Fisco Oggi – portale telematico dell’Agenzia delle Entrate – “i cittadini interessati devono, entro il 30 aprile, presentare una dichiarazione sostitutiva con la quale attestano di essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge per fruire dell’agevolazione” attraverso un modello disponibile sul sito dell’Agenzia.

Per non pagare l’abbonamento televisivo, i 75enni con i requisiti “possono inviare la dichiarazione sostitutiva tramite posta raccomandata, senza busta, allegando la copia di un documento valido di riconoscimento”; in alternativa, “la dichiarazione può essere inviata, firmata digitalmente, con messaggio di posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it”. Altra chance, infine, “è la consegna del modulo presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate”. Esenzione Canone Rai, il tempo sta per scadere: scadenza domanda il 30 aprile 2018.

Hanno diritto all’esonero,i cittadini che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 6.713,98 euro (per le richieste relative agli anni fino al 2017) oppure a euro 8.000 (riferito all’anno di imposta 2017, per le richieste relative all’anno 2018). L’agevolazione compete se nell’abitazione di residenza si possiedono uno o più apparecchi televisivi, mentre non compete nel caso in cui l’apparecchio televisivo sia ubicato in un luogo diverso da quello di residenza. L’agevolazione spetta per l’intero anno se il compimento del 75° anno è avvenuto entro il 31 gennaio dell’anno stesso. Se il compimento del 75° anno è avvenuto dal 1° febbraio al 31 luglio dell’anno, l’agevolazione spetta per il secondo semestre. I soggetti che hanno presentato la dichiarazione sostitutiva, se le condizioni di esenzione permangono, possono continuare a beneficiare dell’agevolazione anche nelle annualità successive, senza procedere alla presentazione di nuove dichiarazioni. Chi invece volesse chiedere il rimborso dei canoni erroneamente pagati negli anni scorsi, puàò compilare e inviare questo modulo a uno degli sportelli Equitalia sul territorio.

informativamodello-2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonino Pianelli 27 aprile 2018

    La mia famiglia è composta da 2 perone ,entrambi da circa tre anni x vari motivi hanno deciso di abolire la TV, cosa devo fare x essere esonerato dal canone???sono disponibilissimo a subire i giusti controlli, Grazie ringraziamento anticoPato x la risposta!!!

  • In evidenza