Berlusconi: «Il centrodestra può fare governo di minoranza. Troveremo i voti»

domenica 29 aprile 10:55 - di Redazione

«In Europa non sarebbe una novità, solo in Italia sembra una cosa strana, se fallisce il dialogo fra 5 Stelle e  Pd non ci sarebbe nulla di anomalo in un governo di centrodestra che  va in Parlamento a chiedere il consenso delle altre forze politiche o  almeno l’astensione». Lo afferma il leader di FI, Silvio Berlusconi,  in un’intervista al Corriere della Sera, sottolineando che «chi  pensa di dividerci si fa delle grandi illusioni. I mercati finanziari  scommettono sulla nostra alleanza».

Sull’abbraccio con il leader della Lega, Matteo Salvini, Berlusconi rimarca: «È un fatto del tutto normale fra amici ed alleati leali.  Cosa c’è di strano? Sono vent’anni che siamo uniti da una storia   comune, da comuni valori, da comuni battaglie politiche, da comuni  esperienze di governo nazionali e locali». Su un eventuale accordo M5s-Pd, l’ex Cav è netto: «Sarebbe la fine del Pd, e un grande e grave problema per il Paese», dice, sottolineando di non «prendere sul serio le dichiarazioni di Di Maio» su una legge sul conflitto di interessi  che vieterebbe a chi fa politica di possedere televisioni.

Quanto alle possibilità che si torni al voto, secondo  Berlusconi sono «purtroppo non poche, ma io mi ostino ad essere  ottimista. Gli italiani ci hanno chiesto un governo per affrontare i  tanti problemi che abbiamo evidenziato in campagna elettorale, non un  nuovo voto che porterebbe a pochissimi cambiamenti». E sulle  probabilità che si arrivi a un governo istituzionale, «non mi pare  un’ipotesi possibile: non sarebbe giusto avere un governo non scelto  dagli elettori”, sottolinea Berlusconi.E aggiunge: “Nella situazione in cui ci troviamo, possiamo per fortuna ncontare su un capo dello Stato saggio ed equilibrato come il presidente Mattarella, un arbitro imparziale e prudente. Ho piena
fiducia in lui e nelle sue scelte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 30 aprile 2018

    Io non mi fiderei mica tanto di Mattarella.Ricordiamoci sempre che egli è stato messo lì da Renzi e dal grande manovratore per obbedire sempre ai loro dicktat e finora così è sempre stato.
    Perciò cerchiamo di essere sempre vigili nelle numerose sfaccettature della odierna situazione politica.

  • In evidenza