Un migrante aggredisce una 12enne in pieno giorno. La madre: «Vergogna»

martedì 17 ottobre 10:10 - di Redazione

Ancora un’aggressione e tanta paura. Una 12enne è stata rapinata in pieno giorno da un migrante che l’ha aggredita alle spalle strappandole lo smartphone. La vicenda è avvenuta a Martina S., di Vallecrosia, in provincia di Imperia. La ragazza aveva da poco finito di parlare al telefono e aveva ancora il cellulare tra le mani, quando il migrante sorprendendola alle spalle gliel’ha strappato senza che lei potesse opporre resistenza. Il malvivente però durante la fuga ha perso il telefonino che poi è stato ritrovato per strada col vetro in frantumi. Il migrante è tuttora ricercato dai carabinieri.

Migrante aggredisce una 12enne, la reazione della madre

«Ancora bene che a mia figlia non è successo niente – racconta la madre, Giusy S. – è comunque una vergogna che accadano fatti di questo genere di giorno. Mia figlia ha descritto il malvivente, pur avendolo visto solo di spalle, mentre fuggiva, ma i carabinieri potrebbero ricavare un identikit dalle telecamere della Posta». Si tratterebbe, come riporta il Giornale, di un giovane, alto, di probabile etnia africana, che indossava una maglietta bianca e blu, pantaloni neri, calze nere e ciabatte. Sul caso il consigliere comunale di minoranza di centrodestra, Fabio Perri ha annunciato un’interpellanza in Consiglio comunale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica