Nella rossa Toscana il Pd è costretto ai ballottaggi. CasaPound decisiva a Lucca

lunedì 12 giugno 10:23 - di Monica Pucci

Nella rossa Toscana arrivano delle brutte sorprese per il Pd, costretto al ballottaggio sia a Pistoia che a Lucca, due città amministrate dal centrosinistra e che vedono i sindaci uscenti Samuele Bertinelli e Alessandro Tambellini inchiodati al secondo turno dal centrodestra, rispettivamente da Alessandro Tomasi e Remo Santini. A Lucca spicca l’affermazione del candidato di CasaPound Fabio Barsanti, intorno al 7-8%: la formazione politica di destrasatà determinante nel ballottaggio, tra quindici giorni. Malissimo il Movimento Cinque Stelle, che non sfonda, così come Donatella Buonriposi, candidata da Lei Lucca e Rinascimento Sia.  

Anche a Carrara le sorprese non mancano, ma in questo caso Grillo può festeggiare: il suo M5S va al ballottaggio con il centrosinistra rappresentato da Andrea Zanetti, con il terzo incomodo della sinistra, Andrea Vannucci,  intorno al 12%.

Clamoroso, in Toscana, il risultato di Rignano sull’Arno: nella cittadina della famiglia di Matteo Renzi vince il sindaco uscente, Daniele Lorenzini, dissidente, vince contro la candidata ufficiale dell’ex premier.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica